Cronaca

I carabinieri sventano un furto in un bar – tabacchi

I carabinieri sventano un furto in un bar – tabacchi

I carabinieri sventano unfurto in un bar – tabacchi. Verso l’una di stanotte, è stato tentato un furto in un bar-tabacchi, ubicato in una stazione di servizio di Calitri, lungo la SS 401 – Ofantina.

Vedette in agguato

L’intento criminale non si è concretizzato poiché i ladri, forse avvisati da vedette, sono stati costretti a precipitosa fuga nelle campagne circostanti, immediatamente prima dell’arrivo di varie pattuglie della Compagnia di Sant’Angelo dei Lombardi.

La refurtiva (cartoni con stecche di sigarette e monete asportate dalle slot machine) recuperata dai Carabinieri della locale Stazione all’esterno dell’esercizio commerciale, è stata restituita all’avente diritto. Indagini in corso. Si sensibilizzano i cittadini a continuare a segnalare tempestivamente al “112”, Numero Unico Europeo per le Emergenze, situazioni inconsuete nonché veicoli o persone sospette.

50enne muore dopo operazione, aperta un’inchiesta. E’ stata aperta un’indagine sulla morte di una donna operata presso una clinica della provincia di Caserta.

Operazione alla colicisti

La 50enne di Santa Maria Capua Vetere era stata sottoposta ad un intervento alla colicisti che peraltro era anche riuscito. Poco dopo la donna era stata infatti dimessa dalla struttura sanitaria ma appena tornata a casa aveva cominciato a star male.

I familiari preoccupati hanno contattato il 118 e la 50enne è stata trasferita all’ospedale Sant’Anna e San Sebastiano di Caserta dove poi è deceduta per le sue condizioni. I parenti hanno però voluto vederci chiaro e bloccato i funerali denunciando il tutto all’autorità giudiziaria. A quel punto è stato disposto l’esame autoptico e solo dopo il test sono stati celebrati la settimana scorsa i funerali.

500 incastrata nel muro di un’abitazione

Rocambolesco incidente nella notte alle porte del rione Macello a Marcianise. Una Fiat 500X di colore bianco è decollata dopo un urto andando a schiantarsi  contro il muro di un’abitazione, sgretolato dopo l’impatto con il veicolo.

Scarsa visibilità

L’ incidente è avvenuto  in via Martin Luther King, all’altezza dell’incrocio con via Alessandria, in un punto tristemente noto per la scarsa visibilità soprattutto a ridosso del Ponte e per il conseguente elevato numero di incidente.

Per liberare la 500X, rimasta letteralmente incastrata nello squarcio creato nel muro, si è reso necessario l’intervento di un carro attrezzi. Per fortuna non si sono registrate gravi conseguenze per il giovane alla guida dell’auto, nè per i residenti visto che l’edificio coinvolto dall’impatto al momento è disabitato. Restano tuttavia le proteste per la scarsa sicurezza dell’arteria che continua a causare incidenti nonostante le proteste degli abitanti del quartiere.

Aumentano i ricoveri in terapia intensiva. In Campania il numero di contagi da Sars-CoV2 e il numero di ricoveri in terapia intensiva sta purtroppo aumentando. L’allentamento dell’attenzione collettiva sul Covid-19 non coincide, purtroppo con la scomparsa della pandemia, sì fortemente ridotta dalla diffusione del vaccino.

Non è ancora finita

Però non è ancora finita e occorre star attenti, anche in previsione della chiusura dell’emergenza nazionale pandemica, fissata per fine marzo.

Oggi il presidente della Regione Campania Vincenzo De Luca, numeri alla mano, ha spiegato: «Dobbiamo fare attenzione perché sono già 3-4 giorni che registriamo un aumento di ingressi nelle terapie intensive.

Dobbiamo stare attenti perché andiamo verso una riapertura delle attività, com’è giusto che sia, e poi dobbiamo avere una prudenza in più perché arriveranno migliaia di profughi dall’Ucraina – spiega – che abbiamo il dovere di accogliere, ma con controlli adeguati per evitare la diffusione di contagio incontrollato».

De Luca ha continuato a ragionare sulla pandemia, a margine di un evento proprio sul Covid:

Abbiamo la riapertura  delle attività economiche e culturali come è giusto che sia e questo determina un rimescolamento della società e in più dobbiamo avere una prudenza maggiore sull’arrivo di migliaia dei profughi.

Bisogna essere prudenti per poter aprire tutto, perché se prendiamo decisioni a metà ricreiamo i problemi, quindi no angoscia ma l’uso della mascherina deve essere ritenuto importante. Lo ripeto perché l’elemento di base è la protezione.

Sale il tasso di incidenza

Nel bollettino di oggi, complice il minor numero di tamponi eseguito nel giorno di domenica, si impenna e sale al 18,79% (+1,5 ) il tasso di incidenza del Covid in Campania. I nuovi positivi sono 2.806 su 14.930 test. Cinque le vittime nelle ultime 48 ore, cui si aggiungono quattro decessi dei giorni precedenti registrati in ritardo. Cresce l’occupazione dei posti letto, sia nelle intensive, a quota 34 (+2), sia nelle degenze che salgono a 572 (+15).