Quantcast

Il covid uccide un istruttore di nuoto di 48 anni

Il covid continua ad uccidere
di  Redazione
1 settimana fa - 10 Giugno 2021
Il covid uccide un istruttore di nuoto di 48 anni

Il covid uccide un istruttore di nuoto di 48 anni. All’inizio di questa drammatica pandemia ci dissero che i rischi reali li correvano gli anziani e le persone cagionevoli. Che questo maledetto Covid19 potesse piegare uno sportivo, un atleta non era nemmeno immaginabile.

Istruttore di nuoto

Ed invece è quanto accaduto a Caserta. Fabio Zanolini non ce l’ha fatta: il 48enne istruttore di nuoto della società Terra di Lavoro è deceduto secondo quanto riferiscono gli amici dopo aver contratto il virus.

Decine i messaggi di cordoglio sul suo profilo dopo l’annuncio della tragedia apparso sulla pagina social “Giù le mani dallo stadio di nuoto”: “È con estremo dolore che salutiamo il nostro amico e collega Fabio Zanolini. Tutte le società, i dirigenti, gli istruttori e tutti gli appassionati di nuoto si stringono al dolore della famiglia e di quanti lo hanno voluto bene. Ciao Fabio.”

Valle Caudina: open day ad Airola con Johnson & Johnso

Vaccinazioni, continuano a tambur battente gli open day riservati ai cittadini della provincia di Benevento

Immunizzazione di massa
Sempre più vicino l’obiettivo della immunizzazione di massa grazie alle innumerevoli iniziative poste in essere dall’Asl Benevento. L’aziendae, oltre alle ordinarie attività dei centri vaccinali aziendali punta  sulle collaborazioni con i sindaci del territorio.

Per sabato 12 giugno,  8  comuni e hanno dato disponibilità presso proprie strutture, per vaccinare i cittadini della provincia. Si tratta dei  comunidi Airola, Calvi, Casalduni, Castelvenere, Ceppaloni, Cusano Mutri, Foglianise e San Lorenzo Maggiore.

Valle Caudina: open day ad Airola con Johnson & Johnson

Dalle ore 9,00 di sabato, le persone a partire dai 18 anni di età, potranno scegliere, tra quelli proposti, il comune presso cui ricevere il vaccino Johnson & Johnson, senza bisogno di preventiva registrazione in piattaforma

“Con questa modalità – dice il direttore generale, Volpe – oltre a favorire una distribuzione dell’offerta di vaccini, intendiamo contribuire alla conoscenza e valorizzazione del nostro territorio fatto di eccellenze e di bellezze naturalistiche e storiche che meritano di essere promosse e conosciute”.

Sospeso l’open day Astrazeneca per over 18 all’Asl Napoli 2 Nord.

Revocato l’OpenDay Astrazeneca per gli over 18anni senza prenotazione lanciato dall’Asl Napoli 2 Nord e previsto per domani sera.

Il covid uccide un istruttore di nuoto di 48 anni

L’OpenDay è stato invece riconvertito con i vaccini Pfizer e Moderna, ma servirà la prenotazione. A disposizione 4mila dosi per i residenti sul territorio dell’ASL che si registreranno sulla piattaforma dedicata.

Le somministrazioni si terranno domani, 10 giugno 2021, dalle ore 19 alle 23, nei centri vaccinali di competenza dell’azienda ospedaliera. Il link per la registrazione sarà pubblicato sul sito www.aslnapoli2nord.it giovedì mattina.

l vaccino Astrazeneca è raccomandato in Italia dall’Agenzia Italiana del Farmaco (Aifa) per cittadini sopra gli anni sessanta e ne è, invece, sconsigliato l’uso nei giovani soprattutto donne, anche se non è vietato.

Si attende un pronunciamento

Si attende in tempi brevi un pronunciamento sull’uso di AstraZeneca nella strategia vaccinale, in particolare nell’uso fra i giovani. I centri presso cui si effettuerà l’Open Day sono: Pozzuoli – palazzetto dello sport, Bacoli, Giugliano – scuola Montalcini, Villaricca, Mugnano, Frattaminore, Afragola, Cardito e Acerra.

Sospeso l’open day Astrazeneca per over 18 all’Asl Napoli 2 Nord

“Prevediamo entro il 10 luglio –aveva detto Antonio D’Amore, direttore generale dell’Asl Napoli 2 Nord – di raggiungere il 70% della popolazione dell’intera Asl con la somministrazione di almeno una dose di vaccino, ferme restando le consegne di vaccino annunciate e la continuità delle adesioni.

Si tratta di un traguardo importante che ci permette di guardare con giustificato ottimismo al futuro. Per garantire la velocità, in alcuni casi potrà essere richiesto ai più giovani di fare qualche chilometro in più per potersi vaccinare.

Data la giovane età degli attuali vaccinandi, crediamo che l’obiettivo della “velocità” possa giustificare il sacrificio di fare qualche chilometro” ha dichiarato il direttore generale Antonio D’Amore.

Vaccini Covid, i numeri dell’Asl Napoli 2 Nord

L’obiettivo dell’Asl Napoli 2 Nord è quello di raggiungere il mezzo milione di residenti vaccinati, almeno con la prima dose. Secondo gli ultimi dati forniti dall’Azienda sanitaria che comprende tutto l’hinterland a Nord di Napoli, i cittadini vaccinati con la prima dose sono 410.000 e tra questi 156.000 hanno ricevuto anche la seconda.

CONTINUA LA LETTURA
Homepage Cronaca Condividi adesso
TEMI DI QUESTO POST
48 anni istruttore nuoto Oggi