Quantcast

Sorpresi con attrezzi da scasso, tre nei guai

Un'azione che ha bloccato una serie di furti
di  Redazione
1 settimana fa - 10 Giugno 2021
Sorpresi con attrezzi da scasso, tre nei guai

Sorpresi con attrezzi da scasso, tre nei guai. I Carabinieri continuano incessantemente a porre attenzione all’attività di perlustrazione nei comuni dell’Irpinia. Implementando, come disposto dal Comando Provinciale di Avellino, l’attività di controllo del territorio soprattutto durante le ore notturne ed in quelle aree particolarmente colpite dal fenomeno dei furti

Lo scopo dei controlli

I controlli servono sia per prevenire i reati che per intervenire con tempestività ed efficacia quando necessario.

Ed ancora una volta tali servizi hanno portato i loro frutti. Nel pomeriggio di ieri una pattuglia della Sezione Radiomobile blocca in pieno centro di Avellino un’Audi con targa straniera e con a bordo un 20enne, un 28enne ed un 33enne, quest’ultimo con numerosi alias e precedenti di polizia, in “trasferta” in Irpinia da fuori provincia.

Verosimilmente per mettere a segno furti in abitazioni, forse approfittando del fatto che molti avellinesi si trovavano  impegnati a seguire la squadra del cuore in quel momento in campo per un’importante partita.

Nella circostanza, forse alla vista di una pattuglia delle Forze dell’Ordine, i tre, per evitare un probabile controllo, imboccano contromano una strada a senso unico. In questo modo incrociano una Gazzella dei Carabinieri, in quel momento in perlustrazione, che con prontezza taglia la strada all’auto sospetta, bloccandola.

Materiale per rubare

All’esito di perquisizione dell’autovettura, i Carabinieri hanno rinvenuto zaini, bustoni di plastica, felpe con cappuccio, berrettini nonché una torcia e vari attrezzi da scasso.

Gli attrezzi si trovavano  occultati nel vano della ruota di scorta, dietro a un doppiofondo. In particolare, i carabinieri hanno  rinvenuto un potente utensile a batteria appositamente modificato per aprire serrature.

Nessuna giustificazione

I tre non hanno potuto  fornire un valido motivo che giustificasse il possesso di quanto rinvenuto nel corso della perquisizione. Per cui, attesa l’illiceità della condotta e l’ingiustificata presenza nel Capoluogo irpino, oltre alla denuncia in stato di libertà alla Procura della Repubblica di Avellino per loro è scattata la proposta per l’emissione della misura di prevenzione del Foglio di Via Obbligatorio.

Sottoposti a sequestro sia gli attrezzi che la potente Audi A4 utilizzata nell’occorso, risultata modificata per aumentarne le prestazioni.

CONTINUA LA LETTURA
Homepage Cronaca Condividi adesso
TEMI DI QUESTO POST
attrezzi audi Carabinieri Oggi