Logo

Ilario, rinuncio all’indennità e farò il sindaco a tempo pieno

28 Settembre 2021

Ilario, rinuncio all’indennità e farò il sindaco a tempo pieno

Ilario, rinuncio all’indennità e farò il sindaco a tempo pieno. ” Rotondi e rotondesi meritano un sindaco che si occupi del paese a tempo pieno. Se dovessi avere l’alto onore di essere eletto primo cittadino rinuncerò a tutti gli incarichi. Manterrò solo quello al Ministero e lo terrò sempre in funzione di Rotondi e mi occuperò 24 ore al giorno dei problemi della mia gente.

Rinuncio all’indennità

Lo farò gratis perchè rinuncerò all’indennità di carica”. Il candidato sindaco di Rotondi Unita Giuseppe Ilario illustra quelle che sarà la linea istituzionale da seguire dal cinque ottobre in poi.

La sua professionalità e di tutti i componenti della lista verranno messi a disposizione gratuitamente per la comunità. “Conosciamo i problemi della macchina amministrativa ed i sacrifici che fanno ogni giorno i pochi dipendenti del comune.

Noi faremo in modo da potenziare il personale, bandendo i concorsi, sotto la luce del sole. Nell’attesa , incalza Ilario, dovremo tutti rimboccarci le maniche. Agiremo per spirito di servizio e solo per il bene della nostra comunità.

Nessun interessa da salvaguardare

Non abbiamo interessi da salvaguardare , o meglio, a noi interessa solo il bene collettivo. Quando parliamo di cambiare passo, vogliamo farlo sul serio. I cittadini si rendono conto che siamo portatori di aria pulita e fresca,

Hanno capito che apriremo, spalancheremo porte e finestre del comune e lo faremo diventare una casa di vetro, sottolinea il già direttore del Conservatorio Nicola Sala di Benevento.

L’attenzione dei cittadini

Ilario sottolinea un altro elemento di non secondaria importanza. ” I cittadini non si sono fatti distrarre dagli attacchi scomposti alla mia persona. Hanno capito che mentre indicavano la pagliuzza nei nostri occhi, dimenticavano le tante travi che si trovano nei loro.

Ora dobbiamo stringere i denti e prepararci per il gran finale. Sono certo, conclude Peppino llario, che Rotondi vuole voltare pagina e sento crescere la fiducia nei nostri confronti. Il cinque ottobre ci attende una dolce primavera che spazzerà via un inverno durato ben otto anni”.