Logo

La bella squadra cervinarese in campo per i vaccini

27 Febbraio 2021

La bella squadra cervinarese in campo per i vaccini

La bella squadra cervinarese in campo per i vaccini. Oggi è sabato, ma al Palacaudium di Cervinara continua la vaccinazione degli ultraottantenni. Le operazioni non subiscono stop anche grazie alla disponibilità di persone che cercano di dare una mano come possono.

La bella squadra cervinarese

Ed oggi, per una felice coincidenza, le vaccinazioni sono portate avanti da una bella squadra di cervinaresi. Come già ieri, nei box i nonnini hanno trovato la dottoressa Anna Marro, dirigente dell’Asl di Avellino ed Enzo Amaro, infermiere anche lui dell’Asl.

Per loro, ieri ed oggi rappresentano un modo per dare una mano concreta ai loro paesani. Del resto, la dottoressa Marro, da geriatra conosce uno per uno quei nonnini, visto che si occupa anche della loro assistenza anche domiciliare.

A  dare loro man forte nei box per le vaccinazioni , il dottore Lillino Pitaniello. Probabilmente, i medici non vanno mai in pensione. Certo, anche per loro arriva il momento della pensione. Ma, quando qualcuno ha di nuovo bisogno delle loro cure non si tirano certo indietro.

Così ha fatto il dottore Pitaniello, che si trova a riposo da qualche anno. Quando, però, il sindaco di Cervinara Caterina Lengua, ha chiesto la disponibilità dei medici in pensione ha subito aderito alla campagna vaccinale.

Con loro poi ci sono i volontari veri e propri. Il gruppo della Protezione Civile comunale, la Confraternita Misericordia e l’Unitalsi, sin dal primo giorno di queste operazioni si trovano al Palacaudium. Evitano che si possano creare assembramenti e, in caso di necessità, sono pronti ad intervenire.

Vaccino a domicilio

Grazie anche a questa bella squadra cervinarese, nella giornata di domani, domenica 28 febbraio le vaccinazioni per gli ultraottantenni dovrebbero terminare. Come ci fa sapere il sindaco Caterina Lengua, restano coloro che non hanno potuto recarsi al Palacadium.

Purtroppo, non tutti i nonnini sono arzilli come quelli che abbiamo visto in questi giorni. Alcune persone hanno patologie che li costringono a stare in casa e a letto. A loro il vaccino dovrà essere somministrato a domicilio.

Il centro vaccinale resta funzionante nell’attesa che si continui con le altre fasce di età e con le altre categorie. Ora dipende dall’arrivo dei vaccini, ma Cervinara è pronta a continuare.