Word of Sport

La Campania resta arancione, ancora ristoranti e bar chiusi

sei in  valle caudina

11 mesi fa - 11 Dicembre 2020

La Campania resta arancione, ancora ristoranti e bar chiusi. La Campania resterà arancione anche per la prossima settimana e potrà avere una svolta positiva con il passaggio alla fascia gialla dal week end successivo.E’ la previsione che si apprende dalla Regione Campania e che si basa sulla regola imposta dal governo secondo cui devono passare almeno due settimane di permanenza in una fascia per poter cambiare colore.

La zona della Campania potrà quindi cambiare orientativamente dal 20 dicembre, il giorno prima che entrino in vigore le misure restrittive nazionali sugli spostamenti, per contenere la diffusione del virus nelle feste di Natale.

Controlli a campione della temperatura corporea per i viaggiatori in arrivo all’aeroporto napoletano di Capodichino e nelle stazioni ferroviarie di Napoli, Napoli-Afragola, Salerno, Caserta, Benevento e di Battipaglia, Agropoli, Vallo della Lucania e Sapri per i collegamenti interregionali.

Test diagnostici in caso di temperatura corporea superiore ai 37,5 gradi o in presenza di sintomi, anche lievi, riconducibili al Covid, e successivamente tamponi molecolari in caso di positivita’ allo screening.

Misurazione della temperatura e screening sono obbligatori. Sono le disposizioni introdotte nella nuova ordinanza del presidente della Regione Campania Vincenzo De Luca, la numero 96, per contenere la diffusione del virus.

Indicato il divieto di spostamento nelle seconde case, anche quelle ubicate in Campania.Le disposizioni sono in vigore da domani, sabato 12 dicembre fino a giovedì 7 gennaio e sono state assunte in base alle indicazioni dell’unita’ di crisi regionale.

Secondo la task force Covid, infatti, in prossimita’ delle festivita’ natalizie “si preannunciano ingenti arrivi nel territorio regionale, attraverso i mezzi di trasporto pubblici e privati, da parte di tanti cittadini di rientro presso la propria residenza, domicilio o dimora in Campania”.

La Campania resta arancione, ancora ristoranti e bar chiusi

L’obiettivo e’ “scongiurare l’insorgere di focolai nelle zone di maggior ritrovo turistico e comunque ad oggi preservate dalla diffusione dei contagi, al fine di prevenire un aggravamento della situazione epidemiologica e di scongiurare un’inversione della tendenza al miglioramento” che “pregiudicherebbe anche la campagna vaccinale anti Covid”.

La Campania resta arancione, ancora ristoranti e bar chiusi
TEMI DI QUESTO POST arancione caampania de luca divieti Oggi