Il Caudino
Chiudi

Sezioni

Argomenti

Mentre sta per sposarsi, scopre di aver già contratto matrimomio

Pubblicato il 5 Dicembre 2022 - 19:06

Mentre sta per sposarsi, scopre di aver già contratto matrimomio

Mentre sta per sposarsi, scopre di aver già contratto matrimomio.  La commedia dell’assurdo è andata in scena nella città di Salerno. Un giovane 39enne ha scoperto di essere bigamo, nel giorno del suo matrimonio.L’uomo si era recato al Comune di Salerno per il poter convolare a nozze con la sua amata e lì ha scoperto di risultare già sposato, 8 anni fa, con una sconosciuta, una giovane di Santo Domingo.

Sposato e bigamo senza neanche saperlo. Possibile? A quanto pare si, secondo il racconto che ne ha fatto un giornale locale, secondo cui un uomo di 39 anni, ha saputo di avere già un matrimonio sulle spalle, quando è andato in comune per comunicare le intenzioni di sposare la sua fidanzata.

Ma i dipendenti comunali, gli avrebbero riportato che non poteva, perché era già sposato da 8 anni. La moglie era una donna, a lui sconosciuta, originaria di Santo Domingo.

L’uomo non ne sapeva nulla, né conosceva quella donna

Il 39enne, dichiarandosi ignaro di tutto, ha denunciato la falsità dell’atto di matrimonio ma, essendo trascorsi 8 anni dalla data dello sposalizio, il reato è ormai prescritto, dunque non gli è rimasto che chiedere al tribunale civile l’annullamento di un matrimonio mai celebrato.

Ma l’istanza è stata respinta, ed ora il 39enne pretende, a questo punto, che siano svolti gli accertamenti ed individuate eventuali responsabilità personali e penali.

In Italia la bigamia è ancora un reato

Tra l’altro la bigamia, in Italia è ancora un reato, secondo l’articolo 556 del codice penale, che precisamente recita: “Chiunque, legato da matrimonio avente effetti civili, ne contrae un altro, pur avente effetti civili, è punito con la reclusione da uno a cinque anni.

La pena è aumentata se il colpevole ha indotto in errore la persona, con la quale ha contratto matrimonio, sulla libertà dello stato proprio o di lei”.

Continua la lettura