Cultura

Montesarchio, un successo il progetto “outdoor” del Fermi

di  Il Caudino  -  15 Aprile 2016

Incontrare la Natura è questione di sguardi da esercitare con costanza e passione per permettere a grandi e bambini di percepire il rapporto con essa stessa.
È fondamentale la risposta ad ogni bisogno primario e includibile cosa che spesso viene ignorata.
La separazione dell’Uomo dalla Natura non è solo qualcosa di innaturale, ma anche di estremamente pericoloso che ci disconnette completamente dalla percezione dal sé e dall’altro.
Noi del Liceo Scientifico “E. Fermi” abbiamo avvertito singolarmente la necessità di riavvicinarci alla nostra Natura primordiale avviando il progetto “Outdoor Education Natura, Scienze, Cultura e Studio all’aperto”.
Il progetto fortemente voluto dal Dirigente Scolastico vede coinvolti i docenti di Scienze Naturali ed alunni dell’istituto in collaborazione con volontari ricchi di esperienza agricola.
Lo scopo del progetto “Outdoor Education Natura, Scienze, Cultura e Studio all’aperto” è quello di
restituire alla scuola il proprio giardino come spazio sociale e d’apprendimento e consentire di dar vita a uno spazio laboratoriale concreto, ampliando il contesto educativo dall’aula all’ambiente circostante e permettendo l’espressione di qualità dinamiche e delle diverse abilità e dell’alunno e dell’insegnante.
L’ambiente esterno, outdoor (letteralmente fuori dalla porta), assume la valenza di “ un’aula”  che, oltre ad essere un luogo in cui si apprende, offre l’opportunità di potenziare il senso di rispetto per l’ambiente naturale e consente ai ragazzi di esprimere numerosi linguaggi (motorio, emotivo affettivo, sociale, espressivo, creativo.
Sensibilizzare i ragazzi al rispetto della natura e alla valorizzazione dell’ambiente locale, all’amore per le piante, guidandoli a scoprire il loro ruolo fondamentale nell’ecosistema, a scoprire il filo che ad esse ci lega.
Il progetto prevede attività teoriche, pratiche ed escursioni sul territorio.
Tutti gli alunni partecipanti vivono questo progetto con molto entusiasmo ed interesse, anche la stessa pulizia del giardino, con tanto di scopa e rastrello, diventa un piacevole momento.
Si ringrazia particolarmente , per la loro fattiva collaborazione l’ispettore Pietro Marchese e il sig. Orazio Valente.
Grazie a questo meraviglioso progetto, siamo quindi giunti a conclusione che l’Uomo e la Natura insieme vivono meglio nelle piccole e grandi cose.

Rosa Armellino
Lorena Pallotta
3a E Liceo Scientifico
opzione Scienze Applicate