Morte di Agnelli: una cartolina lega la famiglia alla Valle Caudina

Morte di Agnelli: una cartolina lega la famiglia alla Valle Caudina

3 Marzo 2014

di Il Caudino

Undici anni fa la morte dell’avvocato Gianni Agnelli provocò un’ondata di dolore in tutto il paese. Era come se l’Italia avesse perso il suo re,un re senza corona, si disse, ma che era stato un formidabile ambasciatore del paese nei maggiori contesti internazionali. La sua naturale eleganza era apprezzata da tutti anche dai suoi avversari. Insomma fu un dolore sincero che coinvolse tutti. Fu proprio quel dolore che spinse Giacomo Silietti, titolare dell’omonima carrozzeria a Cervinara, a compiere un gesto che, generalmente, si fa per gli amici ed i parenti lontani. Spedì un telegramma di condoglianze e di vicinanza alla famiglia. Un gesto privato, molto sentito. Un gesto che sembrava fosse finito lì. Dopo una decina di giorni, invece, a Giacomo arrivò una cartolina di ringraziamento. La famiglia e la signora Marella avevano voluto rispondere a cortesia con cortesia. Nella missiva c’erano i ringraziamenti per aver partecipato a quel dolore. E la cartolina è di grande eleganza, con una bella foto dell’avvocato, colto in un momento felice mentre gioca con un cane. Dopo undici anni, Giacomo ha deciso di postare sul suo profilo. Facebook quella cartolina. Ed ha fatto benissimo perchè ha mostrato come un gesto semplice ma sentito possa essere ripagato con grande signorilità. Magari quella signorilità che manca all’erede dell’avvocato. E che forse potrebbe acquistare proprio leggendo questa storia.

Peppino Vaccariello

CONTINUA LA LETTURA
Homepage Attualità Condividi adesso
CONDIVIDI ADESSO
Facebook Whatsapp
Twitter Instagram Linkedin
TEMI DI QUESTO POST Agnelli Avvocato cervinara giovani In evidenza Juventus ricordo