Il Caudino
Chiudi

Sezioni

Argomenti

Morto bimbo di 3 anni investito in un parco

Pubblicato il 4 Giugno 2021 - 19:52

Morto bimbo di 3 anni investito in un parco

Morto bimbo di 3 anni investito in un parco.  E’ morto nel pomeriggio di oggi il bambino di tre anni investito mercoledì scorso all’interno del Parco Lago Nord di Paderno Dugnano (Milano). Lo ha comunicato l’ospedale Papa Giovanni XXIII di Bergamo, dove il bimbo si trovava ricoverato.

Auto sotto sequestro

La salma del piccolo resta a disposizione dell’autorità giudiziaria per l’esame autoptico, disposto per la giornata di domani. A investire il bimbo era stato un pensionato di 72 anni che aveva l’auto posta sotto sequestro e la patente revocata.

Tra le possibili cause dell’incidente, anche quella del malore. Esclusa dagli inquirenti, invece, la guida in stato di alterazione da alcol o sostanze stupefacenti. L’uomo, già indagato per lesioni stradali gravissime e guida senza patente, potrebbe ora rispondere di omicidio stradale. La sua Citroen era piombata addosso al bambino cadendo da una terrazza panoramica del parco.

Doppio incidente mortale a distanza di pochi minuti: morte due persone

Due incidenti mortali hanno funestato le strade della provincia di Brescia. Nella mattina di oggi, venerdì 4 giugno, si sono verificati a distanza di pochi minuti due scontri.

Il primo sull’autostrada A4 tra Ospitaletto e Brescia Ovest e il secondo sulla provinciale 237 del Caffaro, nella galleria prima di Sabbio Chiese. In entrambi i casi si sono dovuti, purtroppo, registrare due morti.

Auto si scontra con un mezzo pesante

Il primo incidente è avvenuto sull’autostrada AQuattro in direzione Venezia. L’allarme alla centrale operativa dell’Azienda regionale emergenza urgenza della Lombardia (Areu) è arrivato attorno alle 11.05.

L’impatto è avvenuto tra un’auto e un mezzo pesante. Sul posto sono intervenuti i medici e i paramedici del 118 a bordo di due ambulanze e l’elisoccorso. Per un uomo di cinquant’anni, però, non c’è stato nulla da fare.

Dopo pochi minuti una moto si schianta contro un camion

Il personale sanitario non ha potuto far altro che costatarne il decesso. Il secondo incidente si è verificato dopo due minuti, alle 11.07. Il frontale è avvenuto nella galleria prima di Sabbio Chiese.

Una prima ricognizione è fatta dalle forze dell’ordine giunte sul posto per svolgere i rilievi e ricostruire la vera dinamica dell’incidente. Sembrerebbe, dai primi rilievi tecnici e da alcune testimonianze, che l’incidente sia stato causato da una manovra azzardata di una moto.

Il mezzo a due ruote ha, poi, finito la sua corsa schiantandosi contro un camion. A perdere la vita, in questo caso, è un uomo di 41 anni. Ieri, altre cinque persone sono morte a causa di un altro incidente stradale avvenuto sull’autostrada A21.

Incidente ieri in autostrada: morti cinque operai

A perdere la vita sono stati cinque operai edili di una società di Brescia che si trovavano a bordo di un furgone. Al vaglio delle forze dell’ordine ci sono due ipotesi. Colpo di sonno o un errore di distrazione.

Sembrerebbe, infatti, che nessun segno di frenata sia stato trovato sull’asfalto. Il gruppo stava tornando a casa dopo una giornata trascorsa in un cantiere a Parma quando, a un certo punto, si è scontrato contro un camion.

Continua la lettura