Cronaca

Muore in un incidente, trafitto dal guard- rail

Muore in un incidente, trafitto dal guard- rail

Muore in un incidente, trafitto dal guard- rail. Carlo Tripodo muore trafitto dal guard-rail. Si è schiantato contro il guard-rail dell’autostrada Palermo Messina, all’altezza di Cefalù, in provincia di Palermo, ed è morto sul colpo. Nel grave incidente stradale avvenuto nella giornata di oggi, venerdì 14 ottobre, è rimasta gravemente ferita anche la sorella del conducente.

Carolina Tripodo, 67 anni, è stata trasportata d’urgenza tramite elisoccorso prima presso l’ospedale Giglio di Cefalù e poi presso il Civico di Palermo. Il 71enne Carlo Tripodo, invece, è morto sul colpo.

La nipote si è salvata

In auto con i due vi era anche la nipote di 22 anni. La giovane, rimasta lievemente ferita, è stata trasportata all’ospedale Giglio per alcuni controlli, ma non sarebbe fortunatamente in pericolo di vita.

Lo schianto si è verificato all’altezza dell’Hotel Costa Verde e le cause dell’incidente sono ancora tutte da accertare. Saranno le forze dell’ordine ad appurare quanto accaduto lungo la Palermo Messina tramite verifiche sul posto.

Secondo quanto reso noto dagli organi di informazione locale, l’auto trafitta dal guard-rail era diretta verso Messina. Si tratta del secondo incidente mortale avvenuto in Sicilia nel giro di 24 ore.

Proprio nella giornata di ieri, a Partinico, ha perso la vita sulla strada un giovane di 17 anni. Il ragazzo era a bordo di una Honda Sh insieme a un amico e per cause ancora non chiare si è schiantato contro un palo in cemento in via Principe Umberto.

Secondo quanto accertato, i due stavano tornando a casa dopo una serata trascorsa in compagnia. Per il 17enne purtroppo non vi è stato nulla da fare. L’adolescente è morto sul colpo e a nulla sono valse le operazioni di soccorso operate dalle autorità e dai sanitari del 118.

Il 16enne che era con lui è invece stato ricoverato in gravissime condizioni al Trauma Center dell’ospedale Villa Sofia. Il ragazzo è in coma farmacologico con un grave trauma cranico. La prognosi è riservata.