Quantcast

Nove positivi a Roccabascerana, i contagi salgono a venti

1 mese fa
29 Ottobre 2020
di redazione

Nove positivi a Roccabascerana, i contagi salgono a venti. La giornata si chiude con un’altra pessima notizia per la Valle Caudina e la provincia di Avellino.

L’asl ha appena comunicato al sindaco di Roccabascerana Roberto Del Grosso la positività di ben nove persone.

Nonostante il numero corposo dei contagi, il primo cittadino ci ha spiegato che si tratta di due nuclei familiari.

Cosa ancora più importante, tutte e nove queste persone si trovano in isolamento da sabato 18 ottobre, in quanto avevano avuto contatti con dei soggetti positivi.

Dovrebbe essere molto limitata, quindi, la possibilità di aver potuto contagiare, a loro volta, altre persone.

Purtroppo, però, ora a Roccabascerana le persone positive sono venti.

Eppure, la giornata per Roccabascerana si era aperta con  un’ottima notizia.

Lo screening sui bambini ed il personale della scuola dell’infanzia ha dato esito negativo.

Come è giusto che sia, c’era una naturale preoccupazione per il risultato che è arrivato questa mattina al sindaco Roberto Del Grosso.

Il primo cittadino ha già provveduto ad informare le famiglie interessate che erano in ansia. 13 i bimbi che hanno effettuato il tampone.

In questo modo tirano un sospiro di sollievo anche le famiglie che attendevano con ansia gli esiti. Nel caso fosse stata riscontrata qualche positività anche i componenti delle famiglie interessate avrebbero dovuto sottoporsi a tampone.

Nuovo positivo

Intanto, purtroppo, si riscontra un nuovo positivo a Roccabascerana. Lo comunica sempre il primo cittadino.

Del Grosso tiene a sottolineare che anche questa persona si trova in isolamento da una settimana, La situazione, quindi, continua ad essere sotto controllo.

Al momento Roccabascerana conta 12 persone positive, Una si trova ricoverata in ospedale, ma le sue condizioni sono in netto miglioramento.

Valle Caudina, rientra la grande paura per i bimbi delle materne

Il sindaco non si stanca di raccomandare il rispetto delle regole proprio per evitare l’esplosione di qualche focolaio.

Per il momento, però, la grande paura per le scuole si può dire che è terminata anche grazie ai due screening consecutivi da parte dell’asl di Avellino.