Quantcast

Omicidio De Paola, il puzzle della nuova geografia criminale

1 settimana fa
14 Settembre 2020
di redazione

Omicidio De Paola, il puzzle della nuova geografia criminale. Non si ferma l’attività delle forze dell’ordine a San Martino Valle Caudina. Il paese, dopo l’omicidio di Orazio De Paola, resta blindato dai corpi speciali.

Divise per strada

Agenti di polizia e carabinieri si vedono chiaramente per strada. Una scelta ben precisa, quella di rendere visibile più che mai la presenza delle forze dell’ordine sul territorio. A mezza bocca si sussurra la parola faida.

Faida ?

Un qualcosa che terrorizza una comunità che non ha nulla delle caratteristiche di altre realtà della Campania. Centri dove si praticano le stese, dove si ammazza per strada, si spara tra la gente. Ora, quindi, ritorsione, faida, vendetta si materializzano con terrore per tutti.

Baratro

Basterebbe poco per precipitare in un baratro. Così, le forze dell’ordine, bardate come in una guerra, si vedono di giorno e di notte. Si vedono e sembrano dire che lo stato non farà passare questa logica camorristica. Anche l’attenzione delle istituzioni, diventa fondamentale per impedire qualsiasi exalation.

Istituzioni

Il question time del senatore Ruotolo, la visita dell’onorevole Maglione vanno verso questo solco. Poi, però, c’è un lavoro oscuro. Attività invisibili che possono risultare ancora più determinanti dal controllo del territorio. Attività che nessuno può vedere.

Investifatori

E’ il lavoro degli investigatori, coordinati dalla Dda di Napoli. Un lavoro che analizza pezzo per pezzo quello che è successo. Raccoglie elementi, uno alla volta per comporre un puzzle. Queste persone cercano di capire se esiste una nuova geografia criminale, se qualcuno vuole scalzare, a colpi di 7,65 antichi equilibri.

Omicidio De Paola, il puzzle della nuova geografia criminale

Per combattere veramente un nemico lo devi conoscere. Prima di martedì nessuno avrebbe mai pensato che uno come Gianluca Di Matola avrebbe potuto ammazzare un personaggio del calibro di Orazio De Paola. Ora bisogna fare i conti con questa realtà.