Papa Francesco: L’imprenditore pensi prima alle persone

Papa Francesco: L’imprenditore pensi prima alle persone

10 Maggio 2014

di Il Caudino

“L’imprenditore cristiano è sollecitato a confrontare sempre il Vangelo con la realtà in cui opera; e il Vangelo gli chiede di mettere al primo posto la persona umana e il bene comune, di fare la sua parte affinché ci siano opportunità di lavoro, di lavoro dignitoso”. Così Papa Francesco nell’udienza concessa ai partecipanti all’Incontro promosso dalla Fondazione Centesimus Annus – Pro Pontifice, in occasione del Convegno Internazionale sul tema: “The good society and the future of jobs: can solidarity and fraternity be part of business decisions?” che si è svolto in questi giorni nell`Aula Nuova del Sinodo in Vaticano. “Naturalmente – ha aggiunto il Papa – questa ‘impresa’ non si può compiere isolatamente, ma collaborando con altri che condividono la base etica e cercando di allargare il più possibile la rete. La comunità cristiana – la parrocchia, la diocesi, le associazioni – è il luogo in cui l`imprenditore, ma anche il politico, il professionista, il sindacalista, attingono la linfa per alimentare il loro impegno e confrontarsi con i fratelli. Questo è indispensabile, perché l`ambiente lavorativo diventa a volte arido, ostile, disumano. La crisi mette a dura prova la speranza degli imprenditori; non bisogna lasciare soli quelli che sono più in difficoltà”.

@angelismi

CONTINUA LA LETTURA
Homepage Attualità Condividi adesso
CONDIVIDI ADESSO
Facebook Whatsapp
Twitter Instagram Linkedin
TEMI DI QUESTO POST Home imprese papa francesco valle caudina