Passi in avanti per l’ospedale di Sant’Agata dei Goti

Passi in avanti per l’ospedale di Sant’Agata dei Goti

17 Marzo 2022

di Redazione

Passi in avanti per l’ospedale di Sant’Agata dei Goti.  Il Sindaco della città di Sant’Agata de’Goti dr. Salvatore Riccio ha preso parte alla  Assemblea dei Sindaci svoltasi lo scorso 15 marzo presso la sede Asl di Benevento.

“In merito all’incontro, sottolinea il Primo Cittadino, posso dire che l’ASL, come già dichiarato dal direttore generale Volpe, ha confermato che il P.O. S. Alfonso Maria de’Liguori rientrerà nel piano sanitario e che, come da accordi tra Regione Campania,  Comune di Sant’Agata de’Goti e A.O.R.N. San Pio, la struttura, (in attesa dell’attuazione del D.C.A. 41/19, auspicata e sostenuta da tutte le istituzioni interessate e naturalmente da questa Amministrazione comunale), verrà utilizzata, anche ma non solo, per la continuità assistenziale, l’attività ambulatoriale e per l’attivazione di un Ospedale di Comunità.  

Durante l’assemblea, prosegue Riccio, ho colto l’occasione per rivolgermi ai sindaci e ai due consiglieri regionali sanniti presenti, Gino Abbate ed Erasmo Mortaruolo, e richiedere di sostenere, con continuità, la nostra ferma intenzione di “potenziamento” del P.O. de’Liguori, Una struttura che riteniamo vitale e baricentrica, per un territorio vasto tra le valli caudina e telesina, a garanzia del diritto alle cure ed a tutela della salute pubblica.

Il sindaco Mastella, Presidente dell’Assemblea, si è impegnato a convocare una nuova Assemblea dei Sindaci con all’ordine del giorno la sola tematica relativa all’ “P.O. de’ Liguori”. A tutti i presenti un doveroso ringraziamento per la grande sensibilità e l’attenzione dimostrate per una problematica che riguarda e coinvolge l’intero territorio sannita e non un singolo comune. 

Infine, ma non ultima per importanza, è stata sottoscritta una convenzione tra A.O.R.N. San Pio e Istituto Nazionale Tumori IRCCS “Fondazione G. Pascale” di Napoli per l’avvio di prestazioni professionali nella specialità di oncologia,  presso il il P.O. de’ Liguori, a partire dal mese di aprile, in via sperimentale. Tali prestazioni verranno eseguite da parte dei dirigenti medici dell’Istituto Pascale in servizio presso la UOC Oncologia Medica, Melanoma, Immunoterapia Oncologica e Terapie Innovative diretta dal Prof. Ascierto Paolo.

 Passo in avanti

E’ un altro passo in avanti, importantissimo, conclude il sindaco Riccio, in attesa del decreto regionale che formalizzerà e disciplinerà tutte le attività tra le due strutture ospedaliere con l’ attivazione, presso il Presidio Ospedaliero di S. Agata de’ Goti, di una sezione distaccata della predetta UOC (diretta dal Prof. Ascierto Paolo) dell’Istituto Nazionale Tumori IRCCS “Fondazione G. Pascale”.

Continueremo -tendendo aggiornata la cittadinanza sulle future evoluzioni – a seguire, con attenzione ed assiduità, tutti i passaggi di questa vicenda al fine di raggiungere l’obiettivo più importante: la riqualificazione del P.O. de’Liguori allo scopo, comune e condiviso, di garantire a tutti i cittadini, in condizioni di uguaglianza, un adeguato accesso alle prestazioni sanitarie. Ancora un grazie a tutte le istituzioni ed alle autorità che si stanno interessando e impegnando quotidianamente per questa “giusta causa”, nell’interesse della  collettività”.

CONTINUA LA LETTURA
Homepage valle caudina Condividi adesso
CONDIVIDI ADESSO
Facebook Whatsapp
Twitter Instagram Linkedin
TEMI DI QUESTO POST Oggi ospedale riccio sant'agata