Word of Sport

Percorsi caudini: arriva l’ex ministro Bray

sei in  Cultura

7 anni fa - 16 Gennaio 2015

Si terrà venerdì 6 febbraio il prossimo appuntamento di “Percorsi Caudini”, la rassegna letteraria ideata e diretta da Pellegrino Giornale e Peppino Vaccariello, con il patrocinio del Comune di Montesarchio. Alle 17.30, presso il Museo Nazionale del Sannio Caudino di Montesarchio, verrà presentato il volume “La Reggia di Carditello, tre secoli di storia tra fasti e feste, furti e aste, angeli e redenzioni”, per i tipi della Ventrella Edizioni, scritto da Nadia Verdile, giornalista e storica, antica studiosa e conoscitrice del Real Sito.
Oltre all’autrice, interverranno il sindaco di Montesarchio Franco Damiano, la responsabile del Museo Luigina Tomay, il giornalista de “Il Mattino” Aldo Balestra, il soprintendente per i Beni Archeologici di Salerno, Avellino, Benevento e Caserta Adele Campanelli ed il deputato Massimo Bray, già ministro dei beni culturali.
Grazie anche all’imponente apparato fotografico, il libro narra compiutamente la vicenda artistica e politica di uno dei luoghi più amati ma nello stesso tempo abbandonati d’Italia. Ad un ampio capitolo dedicato alla storia, segue quello relativo agli ultimi venti anni della reggia in cui Nadia Verdile raccoglie le interviste e le dichiarazioni dei protagonisti. A Tommaso Cestrone, l’angelo di Carditello, e alle associazioni che per anni si sono battute per la tutela e la difesa della piccola reggia è dedicato l’intero terzo capitolo.
Per l’occasione la Soprintendenza ha deciso di aprire le porte del Museo alla rassegna “Percorsi Caudini”, giunta alla seconda edizione, in quanto l’importante Istituto culturale si candida ad essere il simbolo di tutta la Valle Caudina. L’ex ministro Bray ha già annunciato la volontà di voler visitare la mostra “Rosso Immaginario. Il Racconto dei vasi di Caudium”, allestita proprio nel Museo Archeologico di Montesarchio, con un grande successo di pubblico.

Pa.Ro.

Percorsi caudini: arriva l’ex ministro Bray
CONTINUA LA LETTURA
Homepage Cultura Condividi adesso