Rotondi: le idee di Ilario per il paese del futuro

12 Febbraio 2021

Rotondi: le idee di Ilario per il paese del futuro

Rotondi: le idee di Ilario per il paese del futuro. Pubblichiamo un comunicato stampa di Peppino Ilario, candidato a sindaco a Rotondi.

Momento storico

Ci troviamo a vivere nel momento storico più difficile dalla fine della seconda guerra mondiale. La pandemia da Covid 19 ha lasciato segni profondi sulla vita sociale e sull’economia che impegneranno tutti noi nel risanamento.

------------

L’arrivo dei fondi dell’Unione Europea impone la programmazione del futuro nostro e della generazione che verrà. Non a caso il nome del programma non è Recovery Fund ma Next Generation, la Prossima Generazione: così ha deciso di chiamarlo la Commissione europea.

Sulla scommessa di una pianificazione ottimale delle risorse in arrivo dall’Europa l’Italia dunque mette in campo il proprio avvenire, e la nostra cittadina con essa.

È per questo motivo che sin d’ora ci impegniamo a usare durante la nostra prossima amministrazione soltanto le migliori buone pratiche, qualunque attività andremo ad affrontare

Vaccinazione

​In presenza di vaccini sufficienti, in concerto con la Regione Campania, ci impegniamo a vaccinare in 40 giorni tutta la popolazione, garantendo alle fasce più deboli la vaccinazione a domicilio.

Digitalizzazione

L’esperienza dei mesi passati ci ha insegnato che non è più possibile pensare di vivere senza la banda larga.

Faremo in modo che ogni abitazione e ogni azienda di Rotondi ne sia fornita; e che l’erogazione di ogni servizio comunale possa essere svolta in forma immateriale, da casa, con evasione delle pratiche in 24 ore al massimo.

Next Generation — La prossima generazione

Come ci chiede l’Unione europea, e la semplice logica, investiremo sulla scuola come mai immaginato prima, perché la cultura dei nostri figli e nipoti è ciò che potrà garantire per loro il lavoro, anche — volendo — senza allontanarsi da casa.

  • tutti i bambini dalla prima elementare fino alla fine delle scuole medie riceveranno — a richiesta — 6 ore aggiuntive settimanali di inglese e di informatica finanziate da fondi comunali;
  • investiremo sull’edilizia scolastica e sull’offerta formativa, migliorando l’esistente e creando in località Campizze la nuova scuola superiore a disposizione di Rotondi e del suo circondario;
  • offriremo corsi di alfabetizzazione informatica di base a tutti i cittadini che ne avessero necessità, in maniera da consentire a chiunque l’accesso alle nuove modalità e tipologie di servizi.
Fondi europei e investimenti per le ristrutturazioni green (sostenibili)

​La nuova amministrazione aprirà un ufficio destinato esclusivamente all’aiuto dei cittadini e delle aziende per il disbrigo delle pratiche necessarie ad accedere ai fondi messi a disposizione dal governo; e dall’Europa per il miglioramento immobiliare e la loro riconversione green (energie sostenibili). L’amministrazione fornirà anche, a richiesta, un elenco di aziende adeguate alla realizzazione.

Bonifica del territorio

​La nuova amministrazione si impegna in un programma di bonifica ambientale, impiantandolo in una logica più ampia di rilancio del territorio attraverso il turismo.

Rilancio del turismo e valorizzazione della montagna

​Con un comune altamente digitalizzato, potrebbe essere facile puntare su una urbanizzazione di ritorno — o una nuova urbanizzazione — che consenta ai nuovi cittadini il lavoro da casa. Per essere davvero attrattivi, però, la digitalizzazione non basta.

Bisogna puntare anche su un ambiente urbano molto accogliente e su un circondario in grado di offrire svaghi e sport.

Per questo è necessario puntare sulla qualificazione turistica/economica della montagna, aprendo sentieri e passeggiate il più possibile attrattive per i podisti e i ciclisti, organizzando uscite alla scoperta della flora e della fauna locale, non dimenticando la coltivazione della castagna; facendo insomma di Rotondi un luogo con una migliore qualità della vita, rendendolo perciò una scelta ottimale per le nuove famiglie, e per famiglie già costituite in cerca di un miglioramento tangibile nell’organizzazione della propria quotidianità.

Pista ciclabile

​La nuova amministrazione non solo programmerà la costruzione di una pista ciclabile interna al comune, ma si renderà promotrice di una più larga rete di piste ciclabili che abbracci tutta la Valle Caudina

Valorizzazione del distretto d’arte

​Da molti anni, la nostra cittadina è fucina di artisti di arte contemporanea. La nuova amministrazione investirà nella valorizzazione e promozione di questa realtà, organizzando e incrementando il turismo d’arte.

Attrazione di investimenti

​La nuova amministrazione si impegna a trovare partner privati con cui suddividere l’onere della gestione economica nella pianificazione di tutti i nuovi progetti destinati alla popolazione; favorendo le eventuali iniziative imprenditoriali che ad esse potrebbero essere correlate. La gestione del verde, delle manutenzioni; delle strutture sportive, dei punti di ristoro; del centro di aggregazione per anziani potranno risolversi in occasioni di crescita economica per i giovani.

Ordinaria e straordinaria amministrazione

​In questo sforzo rinnovato, l’ordinaria amministrazione (raccolta differenziata, pubblica illuminazione, manutenzione strade ecc.) diventerà il cardine di interventi volti a ripensare l’esistente in senso altamente migliorativo, rifacendosi alle buone pratiche delle più avanzate esperienze urbane.

Tutto questo si trasformerà in nuovi posti di lavoro che, volendo, permetteranno a giovani idee imprenditoriali nate in seno alla comunità di crescere e prosperare.
#PeppinoIlario
Siamo pronti a raccogliere nuove idee, le tue idee.

INCONTRIAMOCI!

Qui le altre notizie di cronaca.
Segui tutti gli aggiornamenti cliccando “mi piace” sulla pagina Facebook del Caudino.

Continua la lettura