Logo

Rotondi: rimossi gli ordigni bellici in montagna

4 Settembre 2020

Rotondi: rimossi gli ordigni bellici in montagna

Rotondi: rimossi gli ordigni bellici in montagna. Questa mattina in località San Berardo, in montagna, un squadra di artificieri dell’esercito italiano, di stanza a Caserta, hanno provveduto prima a rendere innocui e poi a rimuovere tre ordigni bellici.

L’operazione è portata a termine con professionalità visto anche lo stato di conservazione delle bombe e le difficoltà incontrate per il disinnesco.

Le bombe da mortaio, risalenti alla seconda guerra mondiale, erano rimaste inesplose e rinvenute in una zona boschiva distante dal centro abitato.

Gli artificieri le hanno trasportate al loro reparto di Caserta, dove saranno messi in sicurezza.

I Carabinieri della Stazione di Cervinara, allertati, avevano provveduto ad adottare le opportune misure di sicurezza, presidiando e delimitando la zona interessata.

Gli stessi carabinieri e personale, tre volontari, della croce rossa italiana di Cervinara diretti dal delegato Enzo Frugiero, con ambulanza, un medico e una infermiera del comitato di Avellino, hanno partecipato alla rimozione delle bombe assicurando assistenza e sorveglianza.

Raccolta fondi CRI

Il delegato della Croce Rossa Italiana di Cervinara Enzo Frugiero comunica che la benemerita associazione sta effettuando una raccolta fondi per acquistare materiale; ed attrezzature per la nuova sede di Cervinara.

Chiunque, poi, voglia contribuire lo può fare contattando i volontari della CRI che operano a Cervinara.

Il delegato, infine, ringrazia con anticipo chi vorrà contribuire ad aiutarli ed indirettamente tramite loro ad aiutare il prossimo.