Logo

San Martino: smontava una panda rubata, sorpreso dai carabinieri

11 Maggio 2021

San Martino: smontava una panda rubata, sorpreso dai carabinieri

San Martino: smontava una panda rubata, sorpreso dai carabinieri. I Carabinieri della Stazione di San Martino Valle Caudina hanno denunciato un 18enne incensurato, ritenuto responsabile di ricettazione.

Indagini dei carabinieri

L’operazione ha avuto luogo al termine di un’attività investigativa tesa al contrasto dell’annoso fenomeno dei furti di auto. Un’importante attività che è stata coordinata dal maresciallo Franco Rianna, comandante della stazione di San Martino Valle Caudina .

Già da qualche tempo i Carabinieri avevano intuito che in quel bosco, poco distante dall’abitazione del soggetto, si svolgessero delle attività sospette. Per questo  motivo  l’avevano posto sotto più attenta osservazione lo stesso bosco.

Ieri pomeriggio i Carabinieri sono intervenuti in quel fondo e hanno sorpreso il giovane mentre smontava il motore da una Fiat Panda. Qualcuno aveva rubato l’auto,  lo scorso mese di marzo nella limitrofa provincia di Benevento.

Area perquisita

La perquisizione dell’area ha permesso agli operanti di rinvenire e sequestrare numerose parti meccaniche e di carrozzeria anche di altri modelli d’auto. Questo significa che la panda non è stata l’unica ad essere smontata.

Alla luce delle evidenze, I carabinieri hanno deferito il 18enne  in stato di libertà alla Procura della Repubblica di Avellino. Attenzione, il giovane dovrà rispondere  anche del reato di inquinamento ambientale.

Continuano le indagini

I carabinieri continuano nelle loro indagini. Gli investigatori vogliono  appurare la responsabilità del predetto anche in eventuali ulteriori analoghi fatti e a risalire all’identità di possibili complici.Si tratta di un’attività che potrebbe assestare un colpo mortale alla ricettazione e, quindi, ai furti di autovetture. Non dimentichiamo che negli ultimi tempi questi reati stanno aumentando.

Un’impennata si registra anche nelle province di Avellino e Benevento. Colpire la ricettazione, quindi. significa essicare l’acqua dove nuotano questi ladri. Altra cosa da segnalare è che i furti spesso riguardano auto abbastanza vecchie.

Vetture che hanno poco valore di mercato e, quindi, i proprietari non li assicurano più. E questa circostanza rende ancora più forte il danno nel caso di un furto,