Logo

Siglato il contratto integrativo Ance Avellino e sindacati

16 Maggio 2022

Siglato il contratto integrativo Ance Avellino e sindacati

Siglato il contratto integrativo Ance Avellino e sindacati. Siglato in data odierna l’Accordo per il rinnovo del contratto integrativo provinciale di Avellino per i lavoratori delle imprese edili e affini – Industria, in vigore dal 1° maggio 2022.Al primo posto formazione e sicurezza, legalità, innovazione e sviluppo.

Il nuovo accordo

Il nuovo accordo segue il rinnovo del CONTRATTO NAZIONALE siglato il 3 marzo 2022 e conferma i condivisi intenti di sostenere le imprese e i lavoratori del settore nel percorso della sicurezza, dello sviluppo e della qualità.

Proprio la qualità del lavoro e l’innovazione delle imprese, rappresentano il presupposto necessario a tutela dei lavoratori e favoriscono, al tempo stesso, la valorizzazione delle imprese che operano nel rispetto della legge.

Nuovo impulso al settore edilizio

Con il nuovo contratto si intende valorizzare e dare nuovo impulso al settore dell’edilizia, storicamente al centro della crescita economica del nostro territorio.

Il nuovo contratto provinciale, che segue le indicazioni dettate dal recente nazionale prevede molte novità. Grazie all’intesa tra ANCE e Sindacati l’indennità di trasporto e l’indennità di mensa sono state adeguate sia per gli operai che per gli impiegati dell’edilizia.

Particolare attenzione è stata prestata ai ‘lavori speciali’ (lavori in galleria e per gli ‘addetti ai piazzali’) e sono stati rinnovati i parametri dell’Elemento Variabile della Retribuzione. Dedicato un articolo ai lavoratori stranieri che intendono accedere ai cantieri delle imprese irpine, grazie alla formazione erogata dal CFS.

La volontà comune è stata quella di puntare sulla riqualificazione del settore e sulla sicurezza del lavoro, valorizzando le imprese sane e tenendo presente la centralità dell’edilizia per l’economia.

Il rinnovo, frutto di un sereno confronto tecnico e politico, si è sviluppato tenendo conto delle importanti opportunità derivanti dai finanziamenti del PNRR e dai bonus nel settore dell’edilizia privata, ponendo al centro della trattativa la formazione, la sicurezza e la qualità.  Nel contratto si punta a valorizzare le attività dei due Enti bilaterali Cassa Edile e Centro per la Formazione e la Sicurezza in Edilizia, Enti di riconosciuta qualità nel panorama nazionale.

Soddisfazione per Ance e sindacati

Grande soddisfazione per Ance Avellino, rappresentata dal Presidente Michele Di Giacomo, dal Vice Presidente Massimo Toriello e dal Presidente della Cassa Edile, assistiti dalla Direttrice Linda Pagliuca e per i Segretari provinciali Antonio Cirillo (Feneal Uil), Giovanni Lo Russo (Filca Cisl) e Antonio Di Capua (Fillea Cgil), che hanno confermato la volontà comune di collaborare ed impegnarsi per tutelare il patrimonio imprenditoriale edilizio sano della provincia di Avellino.