Cronaca

Valle Caudina: 2 chili e mezzo di droga sequestrati e tre persone arrestate

di  Redazione  -  4 Luglio 2019

Valle Caudina. Due chili e mezzo di roba sequestrata, tra eroina e cocaina, e tre persone sono finitie in manette. Con un doppio blitz, gli agenti della squadra mobile della questura di Benevento hanno debellato una centrale di spaccio di droga. La roba era venduta anche dai pusher della Valle Caudina.

A finire in manette il 44enne Cosimo Nizza, il 47enne Massimo Lupo e sua moglie, la 43enne Giuseppina Spagnuolo, tutti di Benevento.

Il primo blitz è scattato nella serata di ieri quando gli agenti sono entrati in azione nell in una casa di via Vitelli, a Benevento. Qui hanno sorprese  il 44enne Nizza con 120 grammi di cocaina. Nella concitazione l’uomo ha cercato anche di disfarsene gettandola a terra.

La droga è stata però raccolta da una congiunta, presente in casa, che, a sua volta, ha lanciato l’involucro da una finestra vicina.

Lo stupefacente è stato immediatamente recuperato da altri agenti, che avevano assistito alla scena dall’ingresso dell’edificio, preventivamente circondato.

Nell’abitazione di Lupo e Spagnuolo, situata in località San Giovanni di Apollosa, è stata poi trovata una vera centrale dello spaccio.

In particolare, all’interno dell’appartamento abitato dai coniugi, sono stati scoperti oltre 350 grammi di cocaina ed altrettanti di eroina.

In una zona attigua all’abitazione, interrata nel terreno e riconducibile alla coppia, è stata trovata una borsa frigo con all’interno oltre 800 grammi di cocaina ed un chilogrammo di eroina.

Nel corso della perquisizione effettuata nel primo appartamento sono stati recuperati anche due bilancini di precisione, di cui uno poggiato sul tavolo del salone, unitamente alla somma di oltre 1.500 euro, ritenuto provento dello spaccio.

Per i tre, sono scattate le manette, con l’accusa di detenzione ai fini di spaccio di stupefacenti.

Ingente è il carico di droga sequestrato, questo dovrebbe far capire quanto fiorente si questo mercato.