Cronaca

Valle Caudina: don Angelo accusa malore e sviene mentre celebra la messa domenicale

Valle Caudina: don Angelo accusa malore e sviene mentre celebra la messa domenicale

Valle Caudina: don Angelo accusa malore e sviene mentre celebra la messa domenicale. Momenti di paura nella tarda mattina di oggi a Rotondi. Monsignor Angelo Gallo, parroco del piccolo centro caudino, mentre celebrava la santa messa ha accusato un malore ed ha avuto un mancamento.

La messa domenicale

Il sacerdote, all’interno della chiesa della Santissima Annunziata, stava celebrando la messa domenicale. La funzione più importante che inizia alle ore 11,00 e richiama sempre tanti fedeli di svariate fasce d’età.

Proprio i fedeli, sono stati i primi a soccorrere monsignor Angelo Gallo. Contemporaneamente, presso la chiesa della Santissima Annunziata si è portata un’ambulanza del servizio 118 della postazione di Airola.

I fedeli, infatti, si sono preoccupati anche di dare l’allarme e di fare arrivare sul posto i sanitari qualificati per questo tipo di emergenze.

Don Angelo, come affettuosamente viene chiamato il monsignore, si è subito ripreso ed è salito di nuovo sull’altare per concludere il rito sacro. Così ha fatto e, dopo aver espletato le sua funzioni, si è sottoposto al tracciato cardiaco che i sanitari del 118 hanno deciso di effettuare per sincerarsi delle reali condizioni di questo paziente. Dall’esito di questo esame si deciderà cosa fare. Non è escluso che si debba optare proprio per un ricovero.

L’arrivo di don Giancarlo

Ricordiamo che proprio di recente, monsignor Felice Accrocca, arcivescovo di Benevento, ha deciso di collocare a riposo don Angelo. Al suo posto ha nominato parroco, don Giancarlo D’Ambrosio.

Ancora non è stata decisa la data della presa di possesso della parrocchia e del primo ingresso in paese di don Giancarlo, ma non dovrebbe tardare molto.

Del resto, monsignor Angelo Gallo, nello scorso mese di febbraio, ha compiuto ottanta anni. E’ stato ordinato sacerdote 54 anni fa  e guida la parrocchia di Rotondi da ben 46 anni. In questi momenti, i fedeli di Rotondi stanno pregando perché don Angelo si ristabilisca il più preso posobile.