Word of Sport

Valle Caudina: infermi senza vaccino, l’Asl non risponde agli appelli

L'Asl non da alcuna indicazione a questo grido di aiuto
sei in  valle caudina

3 settimane fa - 4 Gennaio 2022

Valle Caudina: infermi senza vaccino, l’Asl non risponde agli appelli. L’Asl di Avellino continua ad arrancare rispetto alla diffusione del Covid- 19. Diverse le criticità che ci vengono segnalate dai cittadini della Valle Caudina irpina. La più grave, a nostro avviso, riguarda la vaccinazione delle persone inferme.

La preoccupazione dei familiari

I parenti delle persone malate non trasportabile sono molto preoccupate. Non riescono a mettersi in contatto in alcun modo con l’Asl di Avellino. L’azienda li ha contattati qualche settimana fa e da allora più niente.

Hanno ribadito che i loro cari non sono trasportabili ed attendono di venire contatti per la terza dose. Sono preoccupati perché, oramai da mesi, per questi infermi è scaduta la seconda dose del vaccino. Questo potrebbe veicolare facilmente il virus,. Essendo deboli, in questo caso il contagio potrebbe avere nefaste conseguenze.

Abbiamo segnalato questa situazione al sindaco di Cervinara, Caterina Lengua che se ne è fatto carico e cercherà di risolvere il problema contattando direttamente con il direttore generale dell’Asl Maria Morgante.

Intanto, questa mattina, la prima cittadina ha preso parte ad una video conferenza con il prefetto di Avellino, i rappresentanti dell’Asl, i vertici delle forze dell’ordine ed i sindaci dei comuni più importanti della provincia, proprio per fare il punto sulla pandemia.

A parlare sono i numeri. La settimana scorsa , in Irpinia, si sono contati seimila positivi. Lo stesso numero, invece, era stato fatto lo scorso anno nel mese di novembre, ossia, nel periodo più pesante di trasmissione del covid- 19.

Attenzione alle fragilità

Proprio questi numeri ufficiali devono spingere l’Asl ad effettuare al più presto la vaccinazione alle persone che si trovano immobilizzate a casa. Si tratta veramente di quelli che hanno maggiori fragilità, in caso di contagio, per loro ci potrebbero essere effetti veramente deleteri. Bisogna fare di tutto per proteggerli in ogni modo.

Valle Caudina: infermi senza vaccino, l’Asl non risponde agli appelli
TEMI DI QUESTO POST asl infermi Oggi vaccini