Logo

Valle Caudina, la polizia blocca una banda di ladri

25 Novembre 2020

Valle Caudina, la polizia blocca una banda di ladri

Valle Caudina, la polizia blocca una banda di ladri. Pronti a colpire. Avevano con loro tutto l’occorrente. Probabilmente, avevano preso di mira qualche villetta isolata, una di quelle abitazioni che si trovano tra Cervinara e Rotondi.

La loro intenzione doveva essere quella di mettere a segno anche più di un furto. I razziatori fanno così. Prendono di mira una zona e cercano di portare via quanto più e possibile, passando da una casa all’altra. Questa volta, però, la loro presenza non è passata indisturbata.

Dopo il clamoroso colpo, messo a segno ai danni della centralissima rivendita di tabacchi, che si trova in via Roma a Cervinara, il locale commissariato di Polizia, guidata da Michele Lauritano, ha rafforzato i controlli sul territorio e gli effetti di questo maggiore controllo iniziano a dare i frutti sperati.

Gli agenti hanno notato un’auto sospetta che si aggirava per queste strade secondarie. Quando gli occupanti hanno notato l’auto della polizia hanno cercato di sottrarsi ad ogni controllo, immettendosi siulla strada statale Appia.

La loro manovra ha insospettito ancora di più i poliziotti che hanno seguito la vettura e, poco dopo l’hanno bloccata. All’interno c’erano un pluripregiudicato di Acerra e due cittadini albanesi, residenti nel napoletano.

I tre, nel modo più assoluto, non si potevano trovare in Valle Caudina. Vige, infatti, ancora il divieto di transito da una provincia all’alta. Ma, come se non bastasse, non hanno saputo dare una valida spiegazione della loro presenza in Valle Caudina.

A dare ancora maggiore forza all’intuizione degli agenti del commissariato di Cervinara, all’interno della vettura sono stati trovati attrezzi atto allo scasso, guanti e tre piccole torce.

Insomma, senza l’intervento della polizia, sarebbe stata l’ennesima notte di razzia. Le abitazioni di quella zona sono state più volte visitate dai ladri.

Valle Caudina, la polizia blocca una banda di ladri

Al termine di tutti i controlli, il pluripregiudicato è stato munito di foglio di via obbligatorio, mentre per i due albanesi è scattata la proposta di espulsione dal territorio nazionale.