Quantcast

Valle Caudina: l’avvocato Clemente confermato vice presidente e delegato alla Camera dei Deputati

di redazione
1 anno fa
17 Gennaio 2020

Valle Caudina. L’avvocato cervinarese Sergio Clemente è stato confermato vice presidente nazionale del consiglio direttivo dell’Associazione Nazionale Istituti Vendite Giudiziarie. L’assemblea dei soci si è svolta ieri, giovedì 16 gennaio ed ha provveduto all’elezione dell’intero consiglio direttivo. Presidente è stato confermato Giovanni Colmayer mentre gli altri membri del direttivo sono Maria Cristina Urbani, Christian Moriggi, Enzo Rizzi, Alessandro Cunta ed Emanuele Bracci.

I soci hanno deciso di confermare l’avvocato Clemente in virtù dell’ottimo lavoro svolto nel corso del precedente mandato. Al di là della nomina a vice presidente, Sergio Clemente ha ottenuto un altro importante e decisivo ruolo. Sarà lui, infatti, a rappresentare l’Associazione Nazionale Degli Istituti Vendite Giudiziarie alla Camera dei Deputati. L’accredito alla Camera dei Deputati è già avvenuto. L’Associazione, come altre organismi  ha diritto a poter esercitare attività di monitoraggio legislativo ed attività propositiva i legiferazione riguardanti le politiche di vendite giudiziarie. Nell’ambito di attività di rappresentanza si effettueranno proposte, emendamenti ed analisi su tematiche che riguardano il settore Welfare ed il lavoro. L’avvocato Clemente, in questo ruolo, si interfaccierà con i deputati e gli organi della Camera direttamente interessati nel processo di formazione di leggi, decreti, altri atti giudiziari e direttamente con il Ministero della Giustizia. E, naturalmente,  con i deputati che si occupano di queste materie nelle commissioni parlamentari. Il vice presidente dovrà recarsi alla Camera dei Deputati diverse volte al mese proprio per svolgere queste funzioni di controllo e di proposte. Già da qualche mese, l’avvocato sta svolgendo questo importante ruolo alla Camera ed ora la riconferma alla vice presidenza fortifica ed amplia le sue funzioni. Gli stessi deputati che si occupano di queste delicate materie hanno trovato un valido punto di riferimento, in grado di rispondere e chiarire le diverse questioni. Insomma, un caudino di Cervinara svolge un ruolo delicato e di sicuro nella Capitale.