Quantcast

Airola: madre porta la droga al figlio in carcere

9 mesi fa
13 Gennaio 2020
di redazione

Airola. Importante operazione di servizio all’interno del carcere minorile di Airola ad opera della Polizia Penitenziaria : un detenuto minorenne, dopo il colloquio con la madre, è stato trovato in possesso di sostanza stupefacente che, seppur abilmente occultata, non è sfuggita ai controlli degli Agenti penitenziari.

A darne la notizia è il Segretario Generale del Sindacato Autonomo di Polizia Penitenziaria SAPPE Donato Capece: “Sabato mattina, dopo il colloquio con la propria madre, il personale di Polizia Penitenziaria è stato colpito dall’atteggiamento del giovane detenuto. Dopo una accurata perquisizione è stato accertato che il ragazzo aveva nascosto un certo quantitativo di sostanza stupefacente, abilmente occultato ma non è comunque servito ad eludere gli accurati controlli del personale in servizio. Ai poliziotti penitenziari di Airola va il plauso del SAPPE per la professionalità dimostrata pur dovendo operare in condizioni assai critiche per le note carenze di personale che affliggono il Reparto di Polizia Penitenziaria del carcere minorile”. Ed aggiunge: “il rinvenimento è avvenuto grazie all’attenzione, allo scrupolo e alla professionalità di Personale di Polizia Penitenziaria in servizio. Tutti possono immaginare quali e quante conseguenze avrebbe potuto causare l’introduzione di droga in un carcere

temi di questo post