Cervinara

Audax Cervinara, lavorano dietro le quinte con passione e altruismo

di  Redazione  -  4 Maggio 2019

Cervinara. Restano rigorosamente dietro le quinte.
Non potrebbe essere diversamente. Eppure, anche grazie al loro apporto (senza dimenticare chi li ha preceduti), l’Audax non sarebbe salito così in alto e non avrebbe quella immagine che merita: rispetto in tutta la Campania ed in diverse regioni di Italia.

Professionalità

Mettono a disposizione il loro tempo, le loro professionalità e non manca il loro contributo economico. Per gestire una squadra che milita nelle zone alte del campionato di Eccellenza, le società stipendiano un direttore sportivo.

A Cervinara, invece, questa figura non costa nulla perché Giacomo Silietti ha deciso di tornare in società. Già da ragazzino era dirigente dell’Audax, ha seguito la squadra anche nei momenti bui, in quei periodi in cui solo pochissimi affezionati non facevano mancare il loro supporto.
Da qualche anno aveva deciso solo di fare il tifoso sfegatato, ma quando, pochi mesi fa, c’è stata la necessità non se lo è fatto dire due volte. E’ tornato ed ha immediatamente dato la propria personale impronta. L’organizzazione, curata sin nei minimi dettagli, il rapporto con la Lega e con le squadre avversarie, nulla viene lasciato al caso.
Si agisce con la mentalità delle società professioniste, tanto da meritarsi gli apprezzamenti pubblici di una società come il Casarano.
Il ds cervinarese non solo non viene pagato ma è lui stesso a versare un contributo per portare a termine questo campionato.

Aiuto

Silietti può contare su due collaboratori che, come lui, hanno una passione viscerale per la squadra: Vincenzo De Lucia e Giuseppe Lanni.
Le immagini più belle, le foto più suggestive del campionato e della coppa Italia portano la firma di Vincenzo.
Giuseppe Lanni cura i rapporti con i media ma si può dire che come Silietti, è un tutto fare.
Si fa sempre trovare pronto quando c’è bisogno di lui.
Tutti e tre stanno vivendo questa vigilia della gara contro l’Agropoli come se dovessero scendere in campo loro.
Sono nervosi, emozionati, speranzosi, un po’ come lo sono i calciatori ed il mister. Anche domani sarà tutto pronto, tutto studiato alla perfezione: Silietti, De Lucia e Lanni, altro non possono fare. Possono solo sognare.