Attualità

Cervinara, questione parroci: il Vescovo agisce come “un buon padre”

di  Redazione  -  22 Luglio 2019

Cervinara. Silenzio dalla Diocesi di Benevento. Nessun commento ufficiale, nessuna dichiarazione. Sulla questione del probabile “pensionamento” di don Vito Cioffi a Cervinara le polemiche si consumano solo sui social. Dopo l’anticipazione della lettera da parte del Caudino, infatti, il mondo cattolico cervinarese si è diviso in tre fazioni: chi è a favore, chi contro il pensionamento e chi, invece, attende.

Dagli uffici del Vescovo di Benevento, Felice Accrocca, invece arriva silenzio assoluto. Silenzio carico di “obbedienza” e rispetto nei confronti di  “un padre che agisce solo per il bene dei suoi figli”, spiega una fonte molto vicina al titolare della cattedra di San Bartolomeo.

“I sacerdoti – ricorda al Caudino – partecipano della sua paternità. Devono essere sempre pronti, come il patriarca Abramo, a lasciare le  sicurezze, anche gli affetti, e i progetti pastorali per seguire la voce dello Spirito, che si incarna nella volontà dei superiori, per essere annunciatori del vangelo della gioia, dove il Maestro ci vuole”.

Infine, spiega ancora la fonte: “L’attenzione dell’arcivescovo non è solo su Cervinara ma su tante realtà parrocchiali che hanno bisogno di nuova linfa. Ascolta, si consulta e decide… Con i tempi del buon padre che non vuole far soffrire nessuno”.