Quantcast

Cronaca: schianto fatale, un morto e tre feriti tra le lamiere

Cronaca: schianto fatale, un morto e tre feriti tra le lamiere, Grave incidente stradale, ieri sera, sull’autostrada A1 in direzione Nord, nel quale sono rimasti coinvolti diversi veicoli.
di redazione
1 settimana fa
14 Gennaio 2021

Cronaca: schianto fatale, un morto e tre feriti tra le lamiere, Grave incidente stradale, ieri sera, sull’autostrada A1 in direzione Nord, nel quale sono rimasti coinvolti diversi veicoli.Il bilancio dell’incidente è molto grave: una persona è morta e altre tre sono rimaste ferite. Il sinistro risale alla serata di ieri, mercoledì 13 gennaio ed è avvenuto nel tratto compreso tra Valmontone e San Cesareo.

Secondo le prime informazioni ancora in corso d’accertamento, i veicoli si sono scontrati, all’altezza del chilometro 584, per cause non note e sulle quali stanno indagano le forze dell’ordine.

Era poco prima delle ore 21 quando è partita la chiamata al Numero Unico delle Emergenze 112 ed è arrivata la segnalazione alla Sala Operativa del Comando provinciale dei vigili del fuoco di Roma, con la richiesta urgente d’intervento.

Sul posto è intervenuta la squadra 16A, i pompieri servendosi dell’attrezzatura da taglio, hanno liberato le persone rimaste coinvolte nel sinistro, intrappolate all’interno dell’abitacolo delle vetture, ridotte ad un groviglio di lamiere.

Uno scontro che è stato molto violento e che non ha lasciato scampo ad una delle persone coinvolte. Purtroppo inutile ogni tentativo di rianimarla. Prelevati i feriti, li hanno consegnati nelle mani del personale sanitario arrivato con diverse ambulanze.

Per tutti e tre è necessario il trasporto in ospedale. Al momento non sono note le loro condizioni di salute. Il tratto d’autostrada è stato chiuso per agevolare le operazioni di soccorso e i rilievi delle forze dell’ordine.

Liberata la carreggiata dai detriti e dai veicoli incidentati, l’autostrada è stata riaperta verso mezzanotte e mezza.

Tragedia in montagna, trovato morto uno sciatore di 67 anni sul Monte San Primo

Due sciatori morti nello stesso giorno in Lombardia. Dopo la valanga di ieri 13 gennaio in Valle Imagna che ha provocato la morte di uno sciatore, sempre nel tardo pomeriggio di mercoledì è scattato l’allarme per soccorrere un altro uomo trovato incosciente sul Monte San Primo, in provincia di Como.

Vittima un uomo di 67 anni di Sesto San Giovanni

Immediatamente sono saliti in volo gli elicotteri del soccorso alpino e dei vigili del fuoco di Sondrio e Como. Una volta giunti sul posto però per l’escursionista, che stava praticando sci d’alpinismo, non c’è stato nulla da fare.

Inutili infatti i tentativi di rianimare l’uomo, trovato già morto. Stando alle prime informazioni, la vittima è un’escursionista di 67 anni originario di Sesto San Giovanni, alle porte di Milano. Aveva deciso di fare sci d’alpinismo in quota sul monte sopra Bellagio.

Su quanto sia successo resta ancora tutto da chiarire. Al vaglio degli investigatori l’ipotesi che l’uomo abbia perso conoscenza a seguito di un malore o dopo una caduta rovinosa. Per capire quanto successo la Procura di Como ha disposto l’autopsia.