Quantcast

Ingiuste accuse per Ricci e Mauriello, procedimento archiviato e scatta la contro denuncia

1 mese fa
18 Settembre 2020
di redazione

Ingiuste accuse per Ricci e Mauriello, procedimento archiviato e scatta la contro denuncia.

Un cittadino di San Martino Valle Caudina, Giovanni Pisaniello, aveva denunciato l’allora sindaco Pasquale Ricci ed il comandante della polizia municipale, il capitano Serafino Mauriello per i reati di abuso di ufficio e calunnie.

Gip

Il Gip del Tribunale di Avellino, Fabrizio Ciccone ha ordinato di non doversi procedere. Per il già sindaco Ricci e per il comandante Mauriello si chiude una vicenda per la quale, in realtà, non si erano minimamente preoccupati.

Neussun reato

Innanzitutto perché non avevano commesso alcun reato e poi perché, la persona che li aveva denunciati, ha subito già diverse condanne per reati specifici.

Ingiuste accuse per Ricci e Mauriello, procedimento archiviato e scatta la contro denuncia

Non a caso, il gip Ciccone, accogliendo le istanze degli avvocati Costantino Ricci per il già sindaco Ricci e Iginio Crispo per il comandante Mauriello, ha disposto la trasmissione degli atti alla procura della repubblica di Avellino.

Calunnia

La procura dovrà valutare se sussista o meno il reato di calunnia proprio da parte della persone che ha presentato la denuncia.

Insomma, termina questa vicenda. Ma il tribunale di Avellino dovrà continuare ad occuparsi di questioni simili riguardanti sempre San Martino Valle Caudina.

Contro denuncia

E, sempre delle denunce presentate da questa persona. Persona, che a sua a volta viene, puntualmente, contro denunciato per calunnia.

Una vicenda davvero molto nota in paese ed oramai non fa più scalpore.