Word of Sport

Montesarchio: al via la vaccinazione degli ultraottantenni

Montesarchio: al via la vaccinazione degli ultraottantenni. Oggi l’Azienda Sanitaria Benevento concluderà la prima fase di vaccinazioni contro il Covid
sei in  featured

11 mesi fa - 10 Febbraio 2021

Montesarchio: al via la vaccinazione degli ultraottantenni. Oggi l’Azienda Sanitaria Benevento concluderà la prima fase di vaccinazioni contro il Covid. “Da domani cominceremo a vaccinare le persone ultraottantenni che si sono registrate sulla piattaforma informatica regionale che ad oggi sono circa 10.000”.

Volpe

Lo  dichiara il Direttore Generale dell’azienda sanitaria locale Benevento, Gennaro Volpe. Le persone, aventi diritto, saranno convocate tramite la piattaforma regionale e prenotate in base alla residenza, presso la sede a loro più vicina.

“Oltre agli ambulatori dedicati presenti nelle cinque sedi distrettuali,  spiega il DG, abbiamo ritenuto necessario attivare ulteriori punti vaccinali, per favorire una popolazione particolarmente fragile”.

Le vaccinazioni saranno effettuate presso gli ambulatori dei distretti come di seguito indicato:
Distretto Benevento, ambulatori di via Mascellaro e via Minghetti;
Distretto Montesarchio, ambulatori di Montesarchio e Sant’Agata de’ goti;
Distretto di Telese, ambulatori di Telese e Cerreto;
Distretto di San Giorgio, ambulatori di San Giorgio e Torrecuso
Distretto Alto Sannio, ambulatori di San Marco dei Cavoti, San Bartolomeo e Morcone.

Le persone convocate, per ricevere il vaccino, dovranno portare con sé il modulo sottoscritto per il consenso alla vaccinazione e la scheda anamnestica, In questa scheda si trovano indicate  le informazioni relative allo stato di salute, al fine di valutare l’idoneità alla vaccinazione.

Si tratta delle  schede  che hanno precompilato al momento della registrazione nella piattaforma regionale. La procedura si presentava abbastanza complicata e gli anziani hanno chiesto aiuto ai familiari o ai medici di medicina generale.

Montesarchio e Sant’Agata

Gli ultraottantenni dei comuni sanniti della Valle Caudina dovranno recarsi o a Montesarchio o a Sant’Agata dei Goti. Appare chiaro che dovranno essere accompagnati dai familiari perché in tanti di loro non sono più in grado di guidare.

Senza contare che, dopo la vaccinazione, potrebbero avere effetti indesiderati. La vaccinazione delle persone più anziane rappresenta, senza dubbio, un’ottima notizia per la Valle Caudina.

Si tratta delle persone maggiormente esposte al contagio del covid- 19 e proprio tra di loro si registra il più alto tasso di mortalità.

Montesarchio: al via la vaccinazione degli ultraottantenni
CONTINUA LA LETTURA
Homepage featured Condividi adesso