Word of Sport

Montesarchio: furbastri e saltafile dei vaccini, arrivano i carabinieri del Nas

Clamorosa inchiesta sula somministrazione dei vaccini
sei in  valle caudina

9 mesi fa - 16 Aprile 2021

Montesarchio: furbastri e saltafile dei vaccini, arrivano i carabinieri del Nas. Furbastri del vaccino, saltafile o, forse, sarebbe più giusto chiamarli farabutti e basta. Stiamo parlando di tutte quelle persone che, ancora in riescono a farsi iniettare il vaccino anti covid. Lo fanno pur non avendo una certa età, non facendo parte di categorie a rischio.

Le regole e le eccezioni

Lo fanno, lo riescono a fare perché il nostro è il paese in cui le regole non valgono mai per tutti. Esiste sempre un’eccezione che viene sfruttata. Esiste sempre un amico del cognato del cugino a cui rivolgersi per gabbare e per truffare.

Così mentre qualche persona fragile, trema di paura, chiusa in casa con i suoi familiari, qualche bellimbusto che non ha problemi di sorta, ha potuto fare già il vaccino.  Lo ha fatto perché è entrato in qualche lista ed era pronto a rispondere una chiamata che, magari, arriva con pochi minuti di preavviso.

Un andazzo che si riscontra in tutto il paese. Figuriamoci, quindi, se la Valle Caudina poteva restare fuori da questa situazione. Ed, infatti, nei giorni scorsi, dai vari centri vaccinali, diverse persone ci hanno segnalato delle anomalie, chiamiamole così.

A quanto pare, però, oltre alle segnalazioni, qualcuno deve aver presentato qualche denuncia vera e propria agli organi competenti. Tanto è vero che, ad esempio, le liste dei vaccinati presso il distretto di Montesarchio vengono vagliate dai carabinieri dei Nas.

Liste dei riservisti

Per essere precisi, sotto l’occhio degli investigatori, finiscono le liste dei cosiddetti riservisti. Coloro che vengono chiamati se supera qualche vaccino, ossia, se qualcuno non si presenta all’appello.

Che qualcosa non quadra lo dimostra anche la presa di posizione del deputato Pasquale Maglione del Movimento Cinque Stelle che ha chiesto all’asl Benevento di rendere pubbliche queste liste.

Oltre a Montesarchio, l’azione dei Nas potrebbe essere allargata in altri centri vaccinali della Valle Caudina. Ma, al di là del codice penale, chi si vaccina al posto di qualcuno che ne ha bisogno e chi permette questo non meritano di stare in consessi civili.

Montesarchio: furbastri e saltafile dei vaccini, arrivano i carabinieri del Nas