Logo

Neonata morta di stenti e di fame in casa

18 Giugno 2022

Neonata morta di stenti e di fame in casa

Neonata morta di stenti e di fame in casa. È giallo a Burgos, paese di quasi 800 anime in provincia di Sassari, Sardegna, dove una neonata è morta di stenti cinque giorni dopo essere venuta al mondo.

Sul caso stanno indagando i carabinieri: al centro della vicenda, una ragazza di 18 anni che vive con altri familiari, la sorella e i genitori, nel piccolo centro del Goceano.

Il parto è avvenuto in casa nei giorni scorsi e senza l’intervento dei medici. Ma, a quanto trapela, solo oggi qualcuno ha richiesto l’intervento del 118. Quando i soccorsi sono arrivati nell’appartamento, però, era troppo tardi.

La neonata era già morta, forse già da qualche giorno. La piccola non avrebbe avuto cure e assistenza adeguate. Le indagini sono affidate ai carabinieri della Compagnia di Bono, guidati dal capitano Davide Masina.

Al momento non ci sono indagati

La Procura della Repubblica competente per il territorio di riferimento è quella di Nuoro. Qui, al momento, non risultano fascicoli aperti sul caso. Ma non si escludono sviluppi nelle prossime ore.

Non si sa ancora a quando risalga con precisione la morte della neonata e chi abbia assistito la madre al momento del parto. Alcune persone sono state convocate in caserma e la loro testimonianza potrebbe essere determinante per chiarire i contorni alquanto oscuri della vicenda.

Si attendono inoltre i risultati dell’autopsia sul corpicino della neonata, che è stata già disposta, per chiarire l’esatta causa del decesso, che potrebbe anche essere la malnutrizione o l’inedia.

Dopo il parto potrebbe la neonata non essere stata nutrita in modo adeguato e potrebbe non aver ricevuto le giuste cure. Sulla vicenda resta il massimo riserbo. Sconvolta e incredula l’intera comunità di Burgos, sotto choc per quanto successo. (fanpage.it)

Condividi