Il Caudino
Chiudi

Sezioni

Argomenti

Notte di paura sul Taburno: 50enne precipita in una scarpata

Pubblicato il 28 Giugno 2021 - 8:57

Notte di paura sul Taburno: 50enne precipita in una scarpata

Notte di paura sul Taburno: 50enne precipita in una scarpata. I vigili del fuoco hanno recuperato un 50enne a caduto in un dirupo. I sanitari del 118 lo hanno  trasportato in ospedale in codice rosso, a causa delle ferite riportate.

Incidente a Tocco Caudio

L’incidente ha avuto luogo  nella serata di ieri sul monte Taburno, alla località Lemartine del comune di Tocco Caudio.  Si tratta di una delle mete preferite per chi vuole godersi il fresco in uno degli angoli del massiccio del Taburno che risulta di facile accesso.

Il 50enne si trovava in compagnia di altre 6 persone, quando probabilmente per una disattenzione o per un movimento incauto, ha perso l’equilibrio. A questo punto, purtroppo, non ha potuto evitare di precipitare.

Lo ha fatto per diverse metri, finendo in un angusto dirupo. Allertati i Vigili del Fuoco del distaccamento di Bonea ed il 118, le operazioni di salvataggio, a causa del buio e per la zona impervia, sono andate avanti a lungo.

Il recupero del ferito e degli altri escursionisti ha richiesto tutta l’abilità dei soccorritori che dovevano assicurarsi di metterlo in condizioni di stabilità e riportarlo sulla strada senza creare ulteriori problemi. Sul posto sono intervenuti anche i Carabinieri. Il resto della comitiva di escursionisti, a parte un comprensibile spavento, non ha accusato problemi di natura fisica.

La pericolosità della montagna

L’episodio dimostra ancora una volta quanto la montagna possa essere veramente pericolosa. Godersi il verde ed il fresco, soprattutto in estate, non deve far abbassare la guardia. Basta poco , una lieve disattenzione per compromettere tutto e mettere a rischio delle vite umane.

Bisogna sottolineare la bravura del personale dei vigili del fuoco e dei sanitari del 118 nel mettere in salvo il 50. I soccorritori prima lo hanno trovato. Poi lo hanno bloccato sulla barella ed, infine, hanno provveduto a tirarlo su in estrema sicurezza. Per poi portarlo in ospedale.

Continua la lettura