Quantcast

Roberta Santaniello indagata per gli appalti ospedali Covid

2 mesi fa
4 Agosto 2020
di redazione

Roberta Santaniello indagata per gli appalti ospedali Covid. Diventa più grande ogni giorno che passa l’inchiesta della Procura di Napoli sugli appalti per la costruzione degli ospedali Covid di Napoli, Salerno e Caserta per far fronte all’emergenza Coronavirus.

Un’indagine che  ha preso il via dall’inchiesta di Fanpage.it sugli ospedali modulari di Caserta e Salerno, costruiti con i soldi dei cittadini ma mai utilizzati.

Risulta  coinvolta anche Roberta Santaniello, ingegnere ed esponente dell’Ufficio di gabinetto del governatore De Luca e componente  dell’Unità di Crisi istituita proprio durante l’emergenza Coronavirus.

Anche per lei si ipotizza il  reato  di turbativa d’asta. Anche per l’ingegnere dell’Ufficio di gabinetto, i carabinieri stanno passando al setaccio cellulare e computer alla ricerca di elementi che possano risultare utili alle indagini.

Santaniello fa anche parte  della direzione Nazionale del Partito democratico.

Nel registro degli indagati figurano  il direttore generale dell’Asl Napoli 1 Centro, Ciro Verdoliva, il consigliere regionale Luca Cascone e il presidente di Soresa – società della Regione Campania per la gestione delle forniture sanitarie – Corrado Cuccurullo.

Anche per Cascone, così come per Verdoliva e Cuccurullo, gli inquirenti stanno passando al setaccio cellulari e computer. Per il momento si tratta solo di accuse.

Nessuno è stato condannato. Certo è che la vicenda sembra macchiare l’operato della regione Campania contro il Covid- 19. Tutti e quattro gli indagati fanno parte della cerchia stretta dei collaboratori più vicini al governatore De Luca.