Attualità

Rotondi: Impedito l’accesso agli atti ai consiglieri di minoranza, esposto al Prefetto

di  Redazione  -  17 Dicembre 2018

Riceviamo dal Gruppo consiliare Terramia e pubblichiamo

“Da qualche settimana, con il pretesto di interventi tecnici sul sistema informatico, ai consiglieri del gruppo Terramia non viene consentito l’accesso agli atti. Analogo diniego abbiamo ricevuto nel momento in cui abbiamo chiesto di visionare le copie cartacee degli Atti amministrativi.

Riteniamo che si tratti di una violazione significativa dei diritti della minoranza e dell’interesse pubblico ad avere un effettivo bilanciamento dei poteri in Comune.

Ci siamo rivolti ancora una volta al Prefetto di Avellino e all’Ispettorato per la Funzione Pubblica presso la Presidenza del Consiglio, i quali già in passato sono intervenuti per sostenere la necessità di tutela del munus della minoranza consiliare.

Il gruppo Terramia sta smuovendo faticosamente una (in)cultura e una prassi politico-amministrativa caratterizzate da scarsa trasparenza e la vicenda in questione conferma in pieno le nostre preoccupazioni sulla qualità della gestione pubblica. Ci sono vicende importanti che richiedono un monitoraggio urgente della minoranza (cosa che invece di fatto ci viene preclusa). Citiamo in particolare la recente variante dei lavori della scuola “G. Pascoli” (di cui ancora attendiamo copia) e altri aspetti della progettazione che vanno chiariti in funzione del collaudo; e ancora i conti pubblici, con la variazione urgente di bilancio deliberata in giunta mesi fa e non ancora portata in consiglio.

Dalla nostra attività sta emergendo, con dettagli anche notevoli, uno stile di gestione che per molti versi non era conosciuto e che è necessario ancor più comprendere e descrivere per costruire a ragion veduta iniziative di cambiamento politico-amministrativo.

Terramia proseguirà ogni sforzo per l’affermazione di una cultura della trasparenza e della piena rendicontazione dell’operato amministrativo.”