Quantcast

Salvano un’anziana mentre l’auto affonda

Salvano un'anziana mentre l'auto affonda. L'auto affonda e i carabinieri salvano un'anziana. L’intervento dei carabinieri ha salvato la vita ad un’anziana di 75 anni.
di redazione
2 mesi fa
10 Febbraio 2021
Salvano un’anziana mentre l’auto affonda

Salvano un’anziana mentre l’auto affonda. L’auto affonda e i carabinieri salvano un’anziana. L’intervento dei carabinieri ha salvato la vita ad un’anziana di 75 anni.  L’anziana, alla guida della sua auto, è finita in vero e proprio lago. Ha rischiato davvero grosso la donna, ma i carabinieri sono riusciti a metterla in salvo.

A causa delle proibitive condizioni meteo dovute alla forte pioggia, un’anziana automobilista perde l’orientamento e percorre un tratturo che immette in una vasta fuoriuscita d’acqua dall’argine del fiume Ofanto.

Abitacolo sommerso

È accaduto questo pomeriggio a Lioni, in C.da Cerrete. Provvidenziale l’intervento dei Carabinieri della locale Stazione, allertati su segnalazione al 112 da parte una persona del luogo, che hanno prontamente liberato la malcapitata dall’abitacolo ormai sommerso. Fortunatamente nulla di grave per la signora, 75enne di Lioni, affidata alle cure dei sanitari del 118.

Intanto, continua a piovere e, secondo l’allerta della protezione civile della Regione Campania, non dovrebbe smettere prima della mezzanotte di oggi, mercoledì 10 febbraio. Una situazione che non può non preoccupare la Valle Caudina.

San Martino e Cervinara

Sotto osservazione soprattutto San Martino Valle Caudina e Cervinara. due comuni che hanno seri problemi per quanto riguarda l’emergenza idrogeologica.

Non a caso, da una ventina di minuti, si considera superata la soglia di attenzione. Questo vuol dire che i dati pluviometrici rilevano che sta cadendo troppa acqua. Così, come da prassi, vengono attivati i Coc ,ossia, i centri comunali di protezione civile.

A San Martino il Coc viene ospitato a Villino Del Balzo ed ora comincia il monitoraggio per evitare che ci possano essere situazioni di rischio.

Non dimentichiamo che nel dicembre del 2019, il centro storico del piccolo centro subì un’alluvione che ne cambiato la fisionomia.

L’attività di monitoraggio viene coordinata direttamente dal sindaco Pasquale Pisano. Al momento non si segnalano situazioni di criticità, ma l’attenzione resta alta.

Attenzione alta

Attenzione alta anche a Cervinara. Il sindaco Caterina Lengua assicura che il corpo municipale di protezione civile, anche la notte scorsa ha vigilato sull’aree maggiormente a rischio e continuerò a farlo per tutta la giornata di oggi.

I torrenti stanno defluendo normalmente e non si segnalano movimenti franosi e colate rapide. L’allarme potrà rientrare, però, solo quando la smetterà di piovere.

Anche la situazione di località Cardito è sotto controllo. Ricordiamo che si tratta dell’area, dove due settimane fa, esondò il Carmignano e furono evacuati tre nuclei familiari.

Oltre a vigilare e a dare l’allarme, non si può fare. Come ripetiamo spesso su queste colonne, l’emergenza idrogeologica ha necessità di interventi strutturali. Sino a quando questi non verranno effettuati si può solo tamponare.

E sperare che non piova troppo. L’allerta meteo durerà sino alle 24,00 di oggi mercoledì 10 febbraio. Sino ad allora, bisognerà stare molto attenti e continuare a vigilare.

Temi di questo post