Quantcast
Attualità

Valle Caudina: apprendere lavorando, l’esperienza di Tufara Valle

di  Redazione  -  27 Gennaio 2020

Valle Caudina. Stamattina l’assessore alla formazione Chiara Marciani è stato ospite dell’ente di formazione IRFOM a Tufara Valle, dove ha incontrato gli allievi del Percorso Triennale di Istruzione e Formazione professionale (IeFP) per la qualifica di “Operatore della trasformazione Agroalimentare”. All’incontro ha partecipato anche il Consigliere Regionale Mino Mortaruolo.

Il corso, della durata complessiva di 990 ore/anno, rappresenta uno dei canali, insieme alla scuola secondaria superiore, validi per l’assolvimento dell’obbligo e del diritto-dovere all’istruzione e formazione.
A tre mesi dall’avvio del percorso, i ragazzi partecipanti al corso, hanno fatto un primo bilancio della loro attività, esponendo le attività, le iniziative di alternanza scuola/lavoro in cui sono stati impegnati e le attività curriculari che vengono esercitate durante le ore di formazione.
I ragazzi hanno evidenziato come, oltre alle varie attività curriculari, sono stati organizzati corsi di scacchi, corsi di musica, di informatica e di teatro. È stato rimarcato, come aspetto fondamentale sia anche l’occasione di fare gruppo tra di loro e di come si sia creato un clima di solidarietà di complicità tra tutti gli allievi.
L’assessore Marciani ha ribadito l’importanza di questa esperienza, di come essa sia tra le attività strategiche del suo assessorato, impegnando su tale tipologia di corsi ben 19.000.000 di euro.
L’assessore si è impegnata a rendere tali tipologie di corsi stabili e continuativi, in modo da integrare l’offerta formativa pubblica con quella del MIUR e dare un’ulteriore possibilità di scelta ai ragazzi che volessero intraprendere questo percorso di apprendimento.
Chiara Marciani ha ribadito, come sia possibile apprendere lavorando e come tale metodologia per molti ragazzi sia fondamentale per il proprio percorso formativo, dando ad essi la possibilità di completare il percorso di studi e spesso di trovare anche unno sbocco occupazionale.
L’assessore si è impegnata a ritornare in un prossimo futuro, per verificare i progressi fatti ed eventuali novità.