featured

Valle Caudina: elezioni regionali, ecco tutti gli aspiranti ad una candidatura

di  Redazione  -  11 Ottobre 2019

Valle Caudina. A maggio si torna a votare per le elezioni regionali e la Valle Caudina arriva divisa alla meta. I seggi, infatti, sono distribuiti in base alla provincia ecco perché il territorio caudino sarà spartito esattamente in due metà.

Candidatura

Sia nel versante sannita che in quello caudino, sono diversi gli aspiranti ad una candidatura per una elezione che, in molti casi, si trasforma in una vera e proprio lotteria. La distribuzione dei seggi, il ripescaggio rendono le regionali in Campania molto complicati.

Può succedere, dunque, che si prendano tantissimi voti ma che non si ottenga il seggio. Oppure averne di meno e si va ad occupare uno scranno nel parlamentino locale.

Irpinia

Sul versante irpino, la situazione è particolarmente interessante a Cervinara dove si voterà in contemporanea anche per le elezioni comunali. L’ingegnere Giuseppe Ragucci è uno dei pochi che sta lavorando ad una sua candidatura con Fratelli d’Italia. Ragucci, come abbiamo già dato conto sul nostro sito, potrebbe essere della partita  con un occhio rivolto a ciò che accadrà a livello comunale.

Non ha ancora deciso cosa fare, invece, Anna Marro. L’esponente del Partito Democratico, ricordiamo, ha avuto un fortissimo exploit alle scorse europee con oltre 17mila preferenze. Potrebbe essere il candidato naturale per il Pd alle regionali senza dimenticare che potrebbe giocare un ruolo fondamentale per il comune di Cervinara.

Sempre a Cervinara, il giovane consigliere comunale Christian Cambareri sarebbe in pole position per una candidatura alla Regione. In questo caso, il campo è il centro moderato. Cambareri, che ha già iniziato la sua personalissima campagna elettorale per le comunali a Cervinara, è dato vicino a Pionati, Zinzi, Rotondi e Caldoro: insomma la gamba moderata del centro destra.

A San Martino, occhi puntati su Marco Parrella, uno dei primi ad aver aderito a “Italia Viva” di Matteo Renzi. Se l’ex premier dovesse presentare le liste per le regionali, Parrella potrebbe essere uno dei candidati in provincia di Avellino.

A Rotondi, si segnala l’attivismo del dottore Raffaele Lanni che punterebbe ad una candidatura tra le fila dei moderati.

Sannio

Nel versante sannita, sono diversi i nomi che circolano. Ad Airola, il colpo di scena potrebbe essere il sindaco Michele Napoletano che si candiderebbe tra le fila delle liste di Mastella. Diverse proposte le ha ricevute anche l’ex assessore regionale, Vittorio Fucci junior da sempre moderato centrista potrebbe raccogliere l’eredità di molti elettori di Forza Italia.

A Bucciano, occhio al sindaco Domenico Matera mentre a Montesarchio una candidatura potrebbe riguardare l’assessore Bepy Izzo mentre al momento il sindaco Franco Damiano è in attesa delle evoluzioni del centro sinistra.

Insomma, la pattuglia dei caudini alle prossime regionali potrebbe essere molto nutrita sperando che qualcuno riesca ad ottenere un posto in consiglio regionale e a portare avanti  le istanze del territorio.