Valle Caudina: focolaio covid e alluvione, arriva La Vita in Diretta a San Martino

Valle Caudina: focolaio covid e alluvione, arriva La Vita in Diretta a San Martino

19 Gennaio 2021

di Redazione

Valle Caudina: focolaio covid e alluvione, arriva La Vita in Diretta a San Martino. La Vita in Diretta arriva a San Martino Valle Caudina. La fortunata trasmissione di Rai Uno, condotta da Alberto Matano, nel pomeriggio di oggi punta le sue telecamere sul piccolo centro caudino.

Il collegamento dovrebbe svolgersi nella forbice orario che va dalle 17,00 alle 17 e 30. Trattandosi di una trasmissione in diretta, il collegamento può sforare di qualche minuto.

Ospite del collegamento il sindaco Pasquale Pisano. La Vita in Diretta tratterà con lui le vicende del focolaio del covid- 19, scoppiato da qualche giorno.

Alluvione

L’architetto, però, ha avuto rassicurazioni dagli autori che verranno affrontati anche i temi relativi all’alluvione del 2019. La vetrina della Rai servirà per perorare i dovuti finanziamenti.

Intanto, però, Pisano sta lavorando per lo screening di massa da ottenere dall’Asl Avellino. Nella giornata di domani si conoscerà il giorno in cui verrà effettuato lo screening di massa ai cittadini di San Martino Valle Caudina. Il sindaco Pasquale Pisano, sta lavorando per circoscrivere al massimo il focolaio.

Ha chiuso le scuole per una settimana e contatta personalmente le persone che potrebbero essere state contagiate. Allo stesso tempo resta in contatto diretto con l’asl.

E domani l’azienda sanitaria deciderà sullo screening di massa che dovrebbe svolgersi in modalità drive in a Cervinara. Per l’asl, infatti, questo percorso è oramai testato.

Screening a Cervinara ?

Nelle settimane scorse,  nei pressi del palazzetto dello sport di Cervinara, i cittadini di Roccabascerana, di San Martino Valle Caudina, della stessa Cervinara, di Rotondi ed anche di Pietrastornina hanno effettuato il tampone e tutto si è svolto nel modo migliore.

Presumibilmente. quindi, anche questo screening avrà luogo a Cervinara. Intanto, il sindaco continua ad informarsi su tutti coloro che hanno fatto il tampone presso i laboratori privati.

Purtroppo, il numero delle persone positive di questo focolaio aumentano di altre tre. Ma, allo stesso tempo, si registrano anche quattro guarigioni. Al momento, quindi, le persone positive nel piccolo centro caudino sono in tutto 22.

Ora resta da capire le ripercussioni che si potranno avere nei prossimi giorni. Lo screening dovrà certificare l’esatta situazione.

Si spera che il focolaio possa essere circoscritto e che abbia avuto un raggio d’azione minore di quello cue temeva qualche giorno fa.

Buone condizioni di salute

Queste, però, possono essere solo supposizioni. La verifica vera e propria potrà arrivare solo con lo screening di massa.

Altra cosa importante è che, al momento, tutte le persone contagiate non hanno grossi problemi. Solo una di loro ha ripercussioni abbastanza serie. Ma, al momento, è sotto controllo e non ha bisogno del ricovero ospedaliero.

Naturalmente, Pisano continua a raccomandare a tutti la massima prudenza. Il focolaio dimostra come si debba tenere sempre la guardia alta perché il covid- 19 non perdona.

CONTINUA LA LETTURA
Homepage featured Condividi adesso
CONDIVIDI ADESSO
Facebook Whatsapp
Twitter Instagram Linkedin
TEMI DI QUESTO POST Oggi pisano San martino vita in diretta