Word of Sport

Valle Caudina: il tribunale del lavoro reintegra alcuni licenziati del CMR

Una situaxione ancora nebulosa
di  Redazione
1 mese fa - 25 Giugno 2021

Valle Caudina: il tribunale del lavoro reintegra alcuni licenziati del CMR. In data 09/03/2019 la FIALS, con una lettera aperta “Licenziamenti in atto”, comunicava che l’amministratore delegato del CMR, aveva licenziato due lavoratori e stava notificando a più di 40 terapisti della riabilitazione domiciliare.

Lo faceva con  contestazioni disciplinari . Ma subito dopo vennerro  trasformate in licenziamenti, per circa 21 lavoratori, per fatti accaduti tra il 1° gennaio 2016 e il 30 settembre 2018. Lo comunica la segreteria provincia della FIALS.

Ricorso al tribunale

Ebbene, continua il comunicato,  i lavoratori licenziati hanno fatto ricorso al Tribunale di Benevento, alla Sezione Lavoro. In questi giorni il tribunale per alcuni si è espresso, annullando alcuni licenziamenti, con il reintegro al posto di lavoro precedentemente occupati.

Valle Caudina: il tribunale del lavoro reintegra alcuni licenziati del CMR

Non solo, ha disposto il pagamento di un’indennità risarcitoria commisurata all’ultima retribuzione globale di fatto dal giorno di licenziamento sino a quello dell’effettiva reintegrazione, nella misura massima di 12 mensilità. Ed ancora ha disposto il versamento, per lo stesso periodo, dei contributi previdenziali e alla condanna delle spese processuali per circa 8000 euro per ognuno.

Tale situazione, denuncia il sindacato, creata dalla gestione Neuromed, è servita solo a fare terrorismo ai lavoratori. E a creare altri debiti a questo Centro. Chi pagherà tutte queste spese, la Neuromed o il Concordato?

Il Concordato preventivo non prevede altri debiti di quelli già consolidati, di fatto negli anni però sono stati fatti altri debiti: chi pagherà?

Concordato fallimentare da approvare

Agli inizi di maggio 2021, sempre secondo la FIALS, hanno avuto termine  le operazioni di voto per il nuovo piano industriale, presentato dal CMR. Piano industriale  che sembra sia stato bocciato dai creditori per la seconda volta.

A tutt’oggi la sezione fallimentare del Tribunale di Benevento non ancora si è espressa, a breve son trascorsi cinque anni dal quel lontano 23 novembre 2016.  Insomma la FIALS fotografa una situazione ancora nebulosa sia per i lavoratori che per gli assistiti.

Valle Caudina: il tribunale del lavoro reintegra alcuni licenziati del CMR
TEMI DI QUESTO POST cmr lavoro licenziati Oggi tribunale