Valle Caudina: lunedì rientrano in presenza scuole medie, 1° febbraio superiori

Valle Caudina: lunedì rientrano in presenza scuole medie, 1° febbraio superiori

22 Gennaio 2021

di Redazione

Valle Caudina: lunedì rientrano in presenza scuole medie, 1° febbraio superiori. L’unità di Crisi della Regione Campania fa sapere con un post sulla pagina facebook del presidente Vincenzo De Luca che entro la giornata di oggi sarà firmata la prevista ordinanza in relazione alle attività didattiche nelle scuole.

Come già annunciato nelle precedenti comunicazioni, recita la nota, a partire da lunedì prossimo, 25 gennaio 2021, sarà consentita l’attività in presenza nella scuola media superiore di primo grado (medie).

L’ordinanza conterrà anche le modalità che consentiranno la ripresa della didattica in presenza, a partire dal prossimo 1° febbraio 2021, nella scuola superiore di secondo grado, indicando anche le percentuali di presenza.

“I contagi devono scendere ancora, dobbiamo stare sotto i mille al giorno”

Scuole riaperte dal Tar in Campania: De Luca parla della vicenda durante la sua tradizionale diretta del venerdì: “Volevamo attendere gennaio per capire se l’epidemia dopo Natale e Capodanno riprendeva o si manteneva controllabile.

Non c’era alcuna malvagità. Siamo arrivati a raggiungere questo obiettivo. Ed era quello che volevamo ottenere anche noi”. Se c’è focolaio gli alunni diventano principale vettore del contagio nelle famiglie e nelle comunità”.

Poi l’attacco alla ministra all’Istruzione Lucia Azzolina: “Mentre la valorosa ministra Azzolina continuava a ripetere ‘apriremo tutte le scuole il 7 gennaio’, la Campania insieme con la stragrande maggioranza delle Regioni ha preso un’altra decisione.

Cioè, riapriamo le scuole sulla base di una valutazione dello stato dell’epidemia e dunque delle condizioni di sicurezza da garantire per gli alunni, il personale scolastico e le famiglie.

Valle Caudina: lunedì rientrano in presenza scuole medie, 1° febbraio superiori

Nel frattempo abbiamo lavorato per potenziare il trasporto e abbiamo da questo punto di vista una situazione buona; poi dobbiamo ragionare sugli orari ma questa è responsabilità anche dei dirigenti scolastici”.

Poi il punto sui dati di contagio. “La percentuale di positivi in Campania, oscilla tra il 7 e 8 per cento, rispetto alle persone alle quali facciamo i tamponi. Su quelli fatti tra ieri e oggi circa l’8 per cento.

Per avere tranquillità dobbiamo scendere al 5 per cento. Quando abbiamo ancora 1.200 positivi al giorno, vuol dire che dobbiamo stare attenti; e che stiamo camminando sul filo del rasoio”, dice De Luca, durante la consueta diretta Facebook.

“La Campania è zona gialla – aggiunge il governatore – , non si sarebbe detto pensando alle tante, troppe campagne di sciacallaggio mediatico di questi mesi. Nessun autocompiacimento, chi se ne frega della zona gialla.

Abbiamo ogni giorno 1.000-1.200 positivi. Nessun rilassamento fino al completamento della campagna di vaccinazione.

CONTINUA LA LETTURA
Homepage Attualità Condividi adesso
CONDIVIDI ADESSO
Facebook Whatsapp
Twitter Instagram Linkedin
TEMI DI QUESTO POST de luca Oggi presenza scuolel