Rassegna stampa di oggi 13 gennaio 2023

Redazione
Rassegna stampa di oggi 13 gennaio 2023

Rassegna stampa di oggi 13 gennaio 2023. Sottoponiamo, dopo la pausa natalizia, alla vostra cortese attenzione le prime pagine dei maggiori quotidiani nazionali e regionali che oggi troverete dal vostro edicolante di fiducia.

I titoli di apertura dei giornali nazionali di oggi in rassegna stampa sono dedicati a notizie diverse. Sono sempre le notizie sul prezzo della benzina a occupare l’apertura di quasi tutti i giornali di oggi.

------------

Con la decisione dei gestori dei distributori di carburante di fissare uno sciopero per il 25 e il 26 gennaio per protesta contro il governo che avrebbe attribuito a loro la responsabilità per gli aumenti., e l’incontro fissato per oggi fra le associazioni di categoria e il governo, che sembrerebbe orientato a rivedere la sua decisione sulle accise.

Il Sole 24 Ore titola sui dati sul calo dell’inflazione negli Stati Uniti. La Verità critica la “riforma Cartabia” della giustizia. Il Messaggero e il Mattino si occupano della possibile partecipazione italiana alla ricostruzione in Ucraina.

Quotidiani economici

Il Sole 24 Ore, giornale economico, politico e finanziario di Confindustria, poi, titola, tra l’altro: Inflazione Usa in frenata al 6,5%. Positive le borse Ue, Btp sotto il 4%. Attesa per un allentamento della stretta monetaria ma Wall Street resta cauta. Debole il dollaro e l’euro sale a 1,08: record da aprile. Piazza Affari recupera.

Italia Oggi, altro giornale economico, politico e giuridico, apre, nel suo numero del venerdì apre su: L’assistenza Iva si allarga. Documenti precompilati anche a trimestrali speciali, soggetti in fallimento e quelli che usano metodi particolari per la determinazione dell’Iva ammessa in detrazione.

Giornali sportivi

I quotidiani sportivi in rassegna stampa presentano l’anticipo di Serie A di stasera fra Napoli e Juventus. E’ definita la sfida scudetto fra la capolista e la seconda in classifica. Intanto, è già in atto la “sfida” fra gli allenatori Allegri e Spalletti che non se le mandano a dire.

Apri la galleria e buona lettura!