Logo

Rassegna stampa di oggi 21 giugno 2022

21 Giugno 2022

Rassegna stampa di oggi 21 giugno 2022

Rassegna stampa di oggi 21 giugno 2022. Sottoponiamo alla vostra cortese attenzione la rassegna stampa delle prime pagine dei maggiori quotidiani nazionali e regionali che oggi troverete in edicola.

Le comunicazioni di oggi del presidente del Consiglio Draghi al Senato sull’invio di armi all’Ucraina e le diverse posizioni fra i partiti della maggioranza di governo, con il Movimento 5 Stelle che è diviso sulla richiesta di bloccarne l’invio, è la notizia di apertura sulla maggior parte dei giornali.

Qualche giornale titola, invece, sull’allarme in molte regioni per la siccità e sulle ipotesi di razionamento dell’acqua per le attività non essenziali. Il Messaggero, infatti, titola: Siccità, primi razionamenti. Acqua contesa fra le regioni. Valle d’Aosta no al Piemonte. Scattano le limitazioni in casa.

la Repubblica, dal canto suo, apre in prima pagina con: Il voto sulle armi. Governo, roulette russa. Via libera Ue ali aiuti militari a Kiev.  Ma Conte punta i piedi e pretende maggior coinvolgimento del Parlamento.

Giornali locali

Fra i giornali locali segnaliamo in Rassegna stampa L’Eco di Bergamo che in prima pagina titola: Siccità, a rischio il mais. Si teme anche per l’uva. L’allarme per l’agricoltura. E la vendemmia dovrà essere anticipata.

Giornali economici

Il Sole 24 Ore, giornale economico, politico e finanziario di Confindustria, poi, titola: Piazza Affari, tornano le quotazioni. La transizione verde stimola gli appetiti degli investitori e accelera l’approdo ai listini.

Italia Oggi, altro giornale economico, politico e giuridico, apre, nella sua edizione del martedì, con: Aiuti e bonus sotto controllo . Lettere di compliance sull’errate comunicazioni di aiuti Covid. Controlli a tappeto sulle richieste di crediti fiscali e crediti per ricerca e sviluppo.

Giornali sportivi

I giornali sportivi aprono rubando un po’ di spazio alle notizie sul calciomercato per festeggiare le vittorie di Ceccon, Pilato e Ruggiero e Minisini ai Mondiali di nuoto di Budapest conquistando le medaglie d’oro.

Sfogliate la galleria e buona lettura!

Vai alla Gallery