Quantcast

Trappola per un anziano

Anziani nel mirino di malviventi senza scrupoli
di  Redazione
6 giorni fa - 11 Giugno 2021
Trappola per un anziano

Trappola per un anziano. Carabinieri della Stazione di Sant’Andrea di Conza hanno denunciato un trentenne della provincia di Napoli ritenuto responsabile del reato di truffa.

Trappola per un anziano

A cadere nella sua trappola, un anziano con l’hobby del “Fai da te”. L’anziano  doveva acquistare una saldatrice elettrica. Così veniva attratto da un’offerta oltremodo conveniente pubblicata su un noto sito di annunci on-line.

Considerato l’ottimo prezzo, non esitava quindi a contattare l’inserzionista. Il contatto doveva servire ad avere maggiori chiarimenti sull’articolo in vendita. E, doveva  ridurre al minimo il suo dubbio che potesse trattarsi di una truffa.

Venivano così fornite dettagliate spiegazioni che conquistavano la fiducia dell’interessato. L’anziano,  ignaro del raggiro in cui sarebbe incappato, effettuava il pagamento di circa cento euro mediante ricarica su carta prepagata.

Attrezzo mai consegnato

Ma, ricevuta la somma pattuita, il fittizio venditore ometteva la consegna dell’attrezzo e si rendeva irreperibile. Attraverso una serie di accertamenti i Carabinieri sono riusciti ad identificare il presunto responsabile. Si tratta del 30enne della provincia di Napoli che dovrà rispondere di truffa.

Purtroppo si riducono al lumicino le possibilità di poter aver indietro il denaro truffa. Furto di profumi. E proprio su questo giocano i truffatori.

Furto aggravato. Di questa accusa dovranno rispondere due persone, denunciate dai Carabinieri della Stazione di Dentecane.L’indagine prende spunto dalla denuncia di un furto perpetrato all’interno di un negozio di Pietradefusi.

Grazie all’esame delle immagini riprese dalle telecamere di sorveglianza e all’acquisizione di utili informazioni, i Carabinieri sono risaliti all’identificazione dei due presunti responsabili.

 Deferimento in stato di libertà

Si tratta di un uomo ed una donna, entrambi sulla trentina che, muniti di mascherina, avevano occultato sotto all’abbigliamento indossato alcune confezioni di profumi, eludendo così i controlli all’uscita del negozio.

Identificati dai Carabinieri, a loro carico è quindi scattato il deferimento in stato di libertà alla Procura della Repubblica di Benevento.

CONTINUA LA LETTURA
Homepage featured Condividi adesso
TEMI DI QUESTO POST
anziano Oggi trappola truffa