Attualità

Valle Caudina, i Cinque Stelle: ricordiamo le vittime della mafia

di  Il Caudino  -  19 Marzo 2019

Gli attivisti e simpatizzanti del Movimento 5 Stelle della Valle Caudina si uniscono ai tantissimi che il 21 marzo celebrano la giornata in memoria delle vittime innocenti di tutte le mafie.

 

I giudici Falcone e Borsellino sono oramai l’emblema delle istituzioni che non cedono al potere mafioso e il Movimento 5 Stelle si erge a sostegno di una volontà popolare di opporsi al male criminale.

 

La politica della Valle deve offrire il proprio omaggio a tanta dimostrazione di valore civile e deve mostrarsi visibilmente presente nel testimoniare la propria adesione ai valori dell’antimafia.

 

Il Movimento 5 Stelle è per l’affermazione dei valori di legalità e progresso civile e questo passa sicuramente per la riaffermazione del ruolo del valore delle vittime della tracotanza e della vigliaccheria mafiosa.

 

Abbiamo segnato un passo di grande valore simbolico nella lotta alle mafie.

 

L’approvazione della legge che istituisce il 21marzo Giornata nazionale della memoria e dell’impegno in ricordo delle vittime innocenti di mafia, testimonia la volontà delle Istituzioni di rendere patrimonio vivo e fecondo l’esempio diquanti sono caduti sotto i colpi della violenza mafiosa, così il presidente dell’Antimafia, Rosy Bindi, saIutò l‘istituzionalizzazione della manifestazione.

 

La nostra testimonianza si aggiunga a quella di quanti nella valle intendono aprire una stagione nuova di testimonianza e di impegno a favore della legalità e contro ogni mafia.

 

Non abbassiamo la guardia e anzi con i sindaci in testa costituiamo baluardo alla penetrazione del degrado civile e mafioso, offrendo ai cittadini elemento di concreto impegno su cui innestare la loro concreta vicinanza.