Quantcast

Valle Caudina: vaccinati tutti gli ospiti della casa di riposo di Airola

Valle Caudina: vaccinati tutti gli ospiti della casa di riposo di Airola. Le signorine ed i giovanotti hanno mostrato entusiasmo e felicità.
di redazione
1 settimana fa
13 Gennaio 2021

Valle Caudina: vaccinati tutti gli ospiti della casa di riposo di Airola. Le signorine ed i giovanotti hanno mostrato entusiasmo e felicità. Così, il sindaco di Airola Michele Napoletano chiama affettuosamente gli ospiti della Casa di Riposo Villa San Giorgio. L’asl di Benevento, nel pomeriggio, ha provveduto a vaccinare contro il covid – 19 i 41 ospiti.

Nella giornata di lunedì 18 gennaio si provvederà a vaccinare anche il personale, sia quello sanitario, sia quello addetto alla cura delle persone. Napoletano ha voluto essere presente alla vaccinazione per dimostrare a queste persone l’attaccamento vero della comunità.

Undici mesi di paura

Dopo undici mesi di paura, anche per loro si inizia ad intravedere la luce della speranza- Sono i cosiddetti soggetti deboli, le persone che devono essere protette più delle altre da questa malattia pandemica. Dopo quelli che operano in prima linea, nella catena della vaccinazione vengono loro.

Prima gli anziani delle rsa e della case di riposo, in quanto in questi luoghi, facilmente, possono scoppiare focolai. Poi le persone della terza età che vivono nelle loro case o in quelle di parenti. Questa la procedura che è stata decisa per le vaccinazioni.

Si procede con i vaccini, tenendo chiaro in mente che il pericolo covid ancora non è finito. Proprio oggi il presidente della giunta regionale della Campania, Vincenzo De Luca, ha lanciato l’ennesimo allarme.

L’allarme di De Luca

Faccio appello ai nostri concittadini affinché tutti abbiano comportamenti responsabili. Il fatto di essere collocati in ‘zona gialla’. Se da un lato  conferma che la linea di rigore produce risultati positivi. Dall’altro provoca effetti drammatici. Non è un liberi tutti.

Così, in una nota, il presidente della Regione Campania, Vincenzo De Luca.“Già negli ultimi giorni registriamo un incremento di ricoveri nelle nostre strutture sanitarie. Primo allarme che va segnalato a tutti.

Un allarme che richiede il ripristino di comportamenti corretti nelle strade, nelle piazze, negli esercizi commerciali. Una settimana di comportamenti irresponsabili può trasformarsi in mesi di chiusure”, ha concluso il governatore. Un allarme per preservare i soggetti deboli dai rischi del contagio.