Quantcast

Valle Caudina: vento forte e nubifragi per il fine settimana

Valle Caudina: vento forte e nubifragi per il fine settimana. La giornata di domani si annuncia  davvero nera, dal punto di vista meteo,  
di redazione
3 mesi fa
21 Gennaio 2021

Valle Caudina: vento forte e nubifragi per il fine settimana. La giornata di domani si annuncia  davvero nera, dal punto di vista meteo,  per gran parte d’Italia. Un’intensa perturbazione atlantica impatterà su gran parte delle regioni; sospinta da forti venti di Libeccio e di Scirocco.

Burrasche e nubifragi

Provocherà burrasche e nubifragi. Il team del sito www.iLMeteo.it avverte che i venti di Libeccio si intensificheranno nel corso delle ore con raffiche fino a 70-100 km/h rendendo gran parte dei mari molto mossi o addirittura agitati (specie il Mar Ligure e il Mar di Sardegna).

Precipitazioni sin dal mattino interesseranno il Nord e le regioni tirreniche dalla Toscana alla Campania, ma sarà nel corso del pomeriggio e alla sera che ci sara’ la fase clou del maltempo con un ulteriore peggioramento.

Piogge abbondanti e sotto forma di nubifragio si abbatteranno sulla Liguria di levante e sull’alta Toscana. Acquazzoni arriveranno anche sui settori alpini di Lombardia, Trentino e Triveneto, dove la neve cadra’ copiosa sopra i 1000 metri.

Piogge

Infine, le piogge cadranno anche  tra il basso Lazio e la Campania settentrionale , ossia, tra le province di Frosinone e Caserta. Su queste zone si potranno verificare anche degli allagamenti e in montagna dei possibili smottamenti del terreno.

Il vento soffierà impetuoso provocando mareggiate sulle coste esposte, soprattutto liguri di levante, toscane, laziali e occidentali sarde. Anche il weekend sarà compromesso dal maltempo a causa della formazione di un vortice ciclonico.

Insomma, si annuncia ancora un fine settimana all’insegna del peggioramento delle condizioni meteo, se non di vera e propria emergenza. Naturalmente, anche la Valle Caudina avrà conseguenze, sperando che il vento non faccia troppi danni,

Anche le temperature subiranno un brusco calo e nuove nevicate in montagna non vengono escluse. E ci auguriamo che il maltempo scoraggi gli escursionisti della domenica che, poi, restano bloccati nella neve e fanno scattare l’allarme.

Un poco di senso di responsabilità, in questo periodo, non fa certo male. Anzi, è un sicuro aiuto per i vigili del fuoco e le forze dell’ordine che saranno impegnate altrove.

Temi di questo post