Economia

Montesarchio: ecco come pagare la Tasi

Montesarchio: ecco come pagare la Tasi

Il Comune di Montesarchio pubblica sul proprio sito istituzionale una rapida guida a pagare la Tasi (Tassa sui servizi indivisibili). La tasi è istituita con la legge 147 del dicembre 2013. Il regolamento è stato approvato dal Comune con la delibera 22/2014.

Chi deve versare la Tasi?
La Tasi è dovuta “per il possesso o la detenzione di:
 Fabbricati non utilizzati come abitazioni principali;
 Fabbricati rurali ad uso strumentale;
 Aree fabbricabili”. Il Comune specifica che “A seguito delibera n. 22/2014 la tassa non è dovuta sulle abitazioni principali ed assimilate, precisando che sono considerate assimilate le abitazioni concesse con contratto di comodato gratuito, regolarmente registrato, ai parenti di primo grado in linea retta che vi stabiliscono la dimora abituale e continuativa”.
Quanto si paga?
Il Comune di Montesarchio ha fissato con la delibera 23/2014 le aliquote relative alla tasi: 1 per mille per i fabbricati rurali; 
1,5 per mille per tutti gli altri immobili assoggettati al tributo.
Ripartizione della tassa
Nel caso in cui l’unità immobiliare sia occupata da un soggetto diverso dal proprietario, ad esempio inquilino o comodatario, il proprietario e l’occupante sono tenuti a pagare la Tasi nel seguente modo: 
proprietario 90 per cento; 
occupante (ad es. inquilino o altro) 10 per cento. 
In caso di occupazione temporanea di durata non superiore a sei mesi nel corso dello stesso anno solare, la Tasi è dovuta soltanto dal possessore dei locali.
Versamenti
Per il 2014, la Tasi si paga in due rate: l’acconto entro il 16 ottobre;
 seconda rata a conguaglio entro il 16 dicembre.
 Attenzione: “Il versamento avviene in autoliquidazione, mediante il modello F24.
Codici tributo da inserire nel modello F24:
- Codice Ente Comune: F636
- 3959 – TASI fabbricati rurali ad uso strumentale
- 3960 – TASI  aree fabbricabili
- 3961 – TASI altri fabbricati”.

A.V.